giovedì 21 gennaio 2021

DEREK FLINT - L'AGENTE SEGRETO COSÌ SEGRETO CHE LO CONOSCONO DAVVERO IN POCHI

 Come anticipato a CASSIDY qualche giorno fa, ecco un post dedicato all' agente segreto sciupafemmine numero due nella classifica di popolarità mondiale, ovvero Derek Flint. Mentre in europa negli anni 60 nascono con Sean Connery i primi film dell'Agente 007 al servizio segreto di Sua Maestà, subito clonati in versioni all' italiana di cui ho parlato QUI, alcuni ridicoli, ma altri perlomeno dignitosi, in America non se ne stanno con le mani in mano e si inventano sia Matt Helm, con quel gigione di Dean Martin, che l'agente Flint, con quella faccia da schiaffi di James Coburn,


che con la sua dentatura particolare, a volte mi fa tornare in mente un personaggio di Albertone.

A differenza del collega del Regno Unito però Flint pare da subito una parodia (ma non come un film di Leslie Nielsen eh...) per la leggerezza con cui affronta le situazioni, sebbene non manchino scene d'azione e belle figliole ad ingentilire il tutto, specialmente nel secondo episodio dove è tutta al femminile l' organizzazione delle malvage che vogliono dominare il mondo.

E sempre il secondo episodio, anche se più cretino, è pieno di quello spirito colorato alla Austin Powers che te lo fa reggere fino alla fine, proprio se non lo prendi come un film serio. Il capo di Flint è quel Lee J.Cobb che qui si allinea al mood leggero della pellicola, ma in genere ha recitato parti di tutt'altro genere come in quel film della saga di MARK IL POLIZIOTTO che all'epoca, grazie alla mia biciclettina, ho avuto l'onore di vedere lì sul set mentre lo stavano girando proprio con Cobb che sbraitava in una cabina telefonica. Ma tornando a Flint, più che un agente con il classico Q che gli fornisce i gadget, sembra un McGyver con tanto ingegno e capacità di arrangiarsi con quello che ha sottomano e immancabilmente donnaiolo come ci si può aspettare, con le donzelle che non resistono al suo fascino... perché le varie Charlize Theron, Anne Parillaud, Milla Jovovich e Scarlett Johansson cazzute arriveranno solo molti anni dopo sennò sai che legnate ci sarebbero state. Ma appunto erano tempi diversi e le donne, anche se villain, mantenevano quel ruolo deciso dai cliché dell'epoca. Nel primo episodio si può gustare anche una breve sequenza in un italiano sgangherato perché l'azione si svolge anche a Rooomaaaa ...e no, senza Venditti però.

Ah scusa Antonè... non sapevo che stavi leggendo... 

A titolo informativo esiste persino la parodia all'italiana di Flint ed è Il Vostro Superagente Flit con Raimondo Vianello e Raffaella Carrà-Flit Girl.


Direi che non manca proprio nulla... ah no!!! Nel 1976 viene prodotto un film per la tv dal titolo Dead On Target che dovrebbe essere il pilot per una serie, ma nessuno se lo fila... anche perché non era più Coburn a dare il volto a Flint. Per cui niente trilogia, ma semplice dualogia (spero che si dica così) già pubblicata in cofanetto per Derek Flint, che magari non si ricordano tutti, ma almeno un po'di curiosità adesso spero di averla messa😀.

2 commenti:

  1. Lo aspettavo, ti ringrazio anche per aver trovato il modo di infilarci dentro Nello Venditti ;-) Anche secondo me Austin Power ha pescato qualcosa dal vecchio Flint, hai fatto bene a ricordarlo. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E mi son ancora trattenuto, sennò cominciavo a divagare e saltavo di palo in frasca😀. Sarei davvero curioso sapere quanti ricordano questi due film

      Elimina

LUCA (LA DISNEY CHE CI PIACE)

 Ecco che dopo  CRUDELIA uscita quasi timidamente nelle sale, la Disney - Pixar ritorna sui suoi passi e il nuovo Luca lo fa uscire solo su...