venerdì 12 giugno 2020

I PANDEMONIUM, AMEDEO MINGHI E IL LEGAME CON GLI ANIME GIAPPONESI



Pandemia e Pandemonio, due parole di attualità che ho usato anch'io insieme in questo post QUI, ma che subito dopo mi hanno ricordato un gruppo vocal/teatrale della scena romana che era in voga negli anni 70 negli spettacoli di Gabriella Ferri e Gigi Proietti ed è tuttora operativo, seppure con le dovute modifiche alla formazione.
Formazione appunto che all'inizio includeva anche un giovane Amedeo Minghi 

(di recente ricoverato in ospedale per problemi di salute, ma non a causa del Coronavirus) ancora lontano dal Dududù Dadadà e il capello platinato anni 80, ma che fa ancora parte del gruppo quando esce il suo primo singolo "L' Immenso":

Io li scopro più tardi, nel 1977 con una canzone di "successo", nel senso che era stata lanciata dal programma del sabato sera di Vianello e Mondaini, Noi No, e le radio private la passavano parecchio, che è "Barista" cantata con Giorgio Bettinelli, guest star in quell' occasione.

Dopodiché l'anno successivo me li trovo al Festival Di Sanremo dietro a Rino Gaetano che canta "Gianna" e loro fanno il coro finale della canzone.

Il gruppo vi partecipa anche da protagonista nel 1979 con una canzone che un po' tutti conoscono, ma forse senza sapere che erano loro a cantarla, e anzi probabilmente vengono anche confusi con gli Squallor: "Tu Fai Schifo Sempre":

Titolo certamente anomalo in una scena musicale che ci teneva che la rima cuore-amore fosse la regola.
Ovviamente non vincono, ma acquistano una maggiore popolarità che li porta ad incidere persino tutta una serie di sigle per gli anime che stanno invadendo l' italia, mascherandosi però dietro a vari pseudonimi tipo Galaxy Group:

E gira gira ecco che il cerchio si chiude e vedi che anche Amedeo Minghi, grazie alla teoria di quei famosi "sei gradi (circa) di separazione", è legato ai cartoni giapponesi.

6 commenti:

  1. Non sapevo che Minghi fosse stato ricoverato in ospedale....speriamo risolva i suoi problemi di salute.
    Non so se ti ricordi la figura de m....che fece la Vanoni ad Ora o mai più commentando malamente “Trottolino amoroso” davanti a lui che l’aveva appena cantata assieme a un concorrente di quella edizione del programma.
    Dei Pandemonium ne avevo sentito parlare ma non li conoscevo e manco pensavo fossero loro il coro di Gianna a Sanremo.
    Simpatico.
    Astroganga ricordo il cartone ma non la sigla.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Ora o Mai più l'avevo visto ma non tutto. Magari lo trovo su raiplay

      Elimina
  2. Spero innanzitutto che il problema ospedaliero sia sistemato.
    Vedi tu cosa hai scovato... le sigle dell'epoca nascondono una MAREA di cose particolarissime...^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Ecco, non conoscevo tutto questo collegamento fra Minghi e i cartoni :D Galaxy Group ha fatto anche la mitica sigla di Mazinga Z !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Comunque Minghi all' epoca delle sigle non era già più nel gruppo, bisogna dirlo.
      Il collegamento è solo virtuale.

      Elimina