martedì 18 agosto 2020

MA VIE EST UN ENFER

Stranamente mi capita di parlare bene di un altro film francese, ma forse perché è una commedia e in genere le commedie d'oltralpe (Amelie, Asterix) sono più digeribili dei polpettoni con l'aria seria.

Ma Vie Est Un Enfer, diretto e interpretato nel 1991 da Josiane Balasko, si rifà un po'a Il Mio Amico Il Diavolo con Dudley Moore, che ispirerà anche nel 2000 il remake Indiavolato con Brendan Fraser ed Elizabeth Hurley diavolessa supersexy.

Qui una signora di mezza età alla quale va tutto storto, complice anche un aspetto non esattamente accattivante, incontra un bel giorno il Diavolo (un istrionico Daniel Auteuil) che le fa un'offerta che non può o non dovrebbe rifiutare.

Partono da lì tutta una serie di situazioni surreali in cui il satanasso le prova tutte per farsi benvolere dalla nostra protagonista tra illusioni e trasformazioni che manco nei Maghi Di Waverly fino ad arrivare ad un finale a sorpresa.

Di cui ovviamente non dirò un' altra parola se non che tra gli interpreti c'è anche quel Michael Lonsdale di bondiana memoria che conta anche una buona apparizione in quel filmone che è RONIN...

Nessun commento:

Posta un commento