giovedì 10 dicembre 2020

ADDIO A PAOLO ROSSI, CAMPIONE DEL MONDO NEL 1982

 Altro grande lutto nel mondo del calcio per la morte a 64 anni di Paolo Rossi che nel 1982 ci aveva portati tutti per le piazze e per le strade a festeggiare la vittoria ai mondiali insieme a Sandro Pertini, allora presidente, che invece se l'era goduta in tribuna fumando la sua amata pipa.


A rivedere quelle immagini ti accorgi subito di quanto il calcio sia cambiato a cominciare da come i giocatori portavano la maglietta dentro ai pantaloncini con un look, diciamolo, un po' fantozziano, ma chissenefrega; all'epoca il calciatore non faceva il modello da passerella e quello che contava era il risultato in campo (che c'era) e non quanti followers aveva su Instagram (che non c'era); anzi erano molti di più i calciatori brutti piuttosto che quelli fighi. E poi dalla sua c'era Paolo che con il suo look ricciolino era per tutti il bravo ragazzo carino della porta accanto che aveva coronato il suo sogno di giocare nella Nazionale. E non pago di ciò, per ringraziare tutti l'aveva portata anche alla vittoria.

Addio, Campione Del Mondo!!!

13 commenti:

  1. Hai ragione, a riguardare la nazionale dell'82, c'era qualche baffuto, zero tatuaggi, solo qualche capellone... ora invece sono tutti fotomodelli di Instagram. Comunque un altro pezzo della nostra infanzia che se ne va

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che attori che ci sono adesso in campo!!! Da premio oscar. Dei veri stuntmen come Tom Cruise😂😂😂

      Elimina
  2. Spero non si offenda nessuno se la sua dipartita mi ha emozionato di più di un altro grande del calcio che se ne è andato da poco.
    Grandi ricordi legati a Paolo Rossi un grande del calcio.
    Anch’io ho vissuto l’emozione di quel mitico mondiale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido assolutamente le tue parole per lo stesso motivo

      Elimina
  3. Vero, altri tempi.
    Erano divi per motivi veri, sportivi.
    Ci stavano anche TV e spot, ma era tutto meno show.
    Grande Pablo.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande si. E però quel malandrino di Venditti ha cambiato la canzone in cui lo nominava e c'ha messo Totti... mannaggia

      Elimina
  4. Un mondiale così, lo rivedremo mai più? L'esultanza di Rossi, l'urlo di Tardelli.... Partite al cardiopalmo, soprattutto quella contro il Brasile che mai e poi mai ci avremmo creduto... decisamente altri tempi, altre motivazioni!
    Ciao Paolo!
    Hai detto bene, il ragazzo della porta accanto, quel ragazzino che ha fatto un goal dietro l'altro a quel Mondiale.

    Basta adesso, mancano tre settimane, adesso basta davvero!

    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante tutto restiamo positivi finché possiamo... ehm... non positivi in quel senso eh...

      Elimina
  5. 😂😂😂😂non ti smentisci mai!!!!

    RispondiElimina
  6. Stasera su Rai uno c'è Wonder! Molto bello!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già visto e confermo che è molto bello. Se leggi il mio profilo però avrai visto che seguo i talent, perciò anche la finale di X-Factor😂

      Elimina
  7. E infatti, l'ho pensato,ora non posso, poi ti leggo per vedere chi ha vinto.👋

    RispondiElimina