sabato 14 dicembre 2019

AGENTE SPECIALE


Storica serie tv inglesissima che più inglese non si può, diventata un classico delle trasmissioni a tarda ora di Rete 4. Ombrello e bombetta naturalmente sono obbligatori per avventurarsi nella Londra e dintorni così irreale, da fumetto, volutamente finta che vediamo negli episodi. 
Erano questi The Avengers (titolo originale) molto prima che la Marvel mettesse insieme la squadra fracassona al cinema, mentre in italia era presentata come Agente Speciale. 
Vanta anche un remake cinematografico riuscito a metà, con Uma Thurman e Ralph Fiennes nella parte della coppia protagonista, e Sean Connery nella parte del villain. Partita in bianco e nero, arriva il colore nelle ultime serie per essere esportata anche negli USA. Al fianco di John Steed (Patrick Mc Nee) si sono succedute diverse partners femminili, ma la più iconica è rimasta la moretta Emma Peel (Diana Rigg), 

con le avventure più surreali e fantasiose che siano mai state portate sullo schermo in tutti gli anni che è durata la serie. Peccato per l'ultima stagione, non più con Emma, ma con Tara King (Linda Thorson), 

che prende un taglio meno fantasy e più spionistico e che però la porta anche alla chiusura. Ci sarà anche un seguito anni dopo con Gli Infallibili Tre (The New Avengers), dove spicca Joanna Lumley, la Zaffiro di Zaffiro e Acciaio di cui ho parlato QUI, e che dovete assolutamente conoscere se vi piacciono i prodotti british style.

2 commenti:

  1. Hai ragione, questi Avengers hanno anticipato la Marvel di soli due anni, è da capire se Stan Lee abbia chiamato così il suo nucleo di superereoi a fumetti proprio in seguito a questa serie.
    Ricordo il remake con la Thurman ma non mi piacque.
    Qualche episodio anni '60 l'ho visto: serie british, hai detto bene^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per molti era troppo "finta" come serie. Situazioni assurde è vero, ma secondo me era solo da prendere nel verso giusto. Come un cartone animato per più grandicelli.

      Elimina