sabato 24 agosto 2019

MACHETE

Quel buontempone di Robert Rodriguez, molto prima di cimentarsi con Alita, si era divertito a creare un finto trailer da montare prima del suo film Planet Terror, con immagini traballanti e graffiate come si vedevano nei trailer proiettati nelle sale un po' scrause di seconda visione degli anni 60/70, che frequentavo regolarmente e alle quali sono legati i più bei ricordi cinematografici, vedi Bud Spencer & Terence Hill per fare un semplice esempio. Valutando in seguito il potenziale di tamarraggine del personaggio interpretato da Danny Trejo, Robert ne tirò fuori un film completo che ammiccava alla cinematografia retrò a cui si riferiva. Un divertissement da guardare con il cervello spento poiché le cose che succedono sono davvero eccessive e assurde, ma in tale contesto ci stanno perfettamente, proprio perché non si prende mai sul serio. Anche il seguito, Machete Kills, resta o addirittura supera quella linea di eccesso esilarante, come la lingerie/mitragliatrice di Sofia Vergara (che in parte si era già vista addosso a Tom Savini in Dal Tramonto All'Alba), e, anche se nessun critico lo ammetterà mai, i due prodotti sono confezionati a regola d'arte per divertire senza darci troppo peso. Basta prenderlo per quello che è, cioè un lavoro in cui tutti si sono divertiti (e si vede) a fare delle parodie anche di se stessi e ci sono riusciti perfettamente.

3 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, quello credo che resterà davvero un fake trailer, anche se pure io lo vedrei più che volentieri

      Elimina
  2. Azz Bolla ti ho cancellato il commento per sbaglio e siccome sono una capra non so come recuperarlo. Comunque condivido quanto avevi scritto

    RispondiElimina

NOMADLAND E MINARI: DUE PREMI OSCAR 2021 STRANAMENTE COLLEGATI DALLA MUSICA

 Eccomi qui dopo la visione dei due film che hanno portato a casa l'Oscar nell'edizione più recente della manifestazione: Nomadland ...