domenica 3 novembre 2019

X FACTOR E LE AUDIZIONI MONTATE AD ARTE


Stanno andando in onda in questi giorni i "live" di X Factor, cioè le dirette in cui i cantanti si scontrano e alla fine ne resterà solo uno (ma dove l'ho già sentita questa, mio caro MacLeod?).
Ma come ha fatto notare un famoso batterista che era presente alle audizioni, che non nomino ma aiuto a stringere il cerchio rivelando che NON è Ringo Starr, quando c'è la possibilità di mettere le mani su quello che andrà trasmesso si ha la tendenza a manipolare un po' la realtà. Le audizioni infatti erano registrazioni dell'estate scorsa e avevo notato anch'io che in certi momenti c'erano cose che non quadravano perfettamente, tipo aste dei microfoni in scena che ora ci sono, ora no, e poi ci sono di nuovo, espressioni dei giudici durante le esibizioni che denotavano il gradimento o il disgusto ma così repentine da apparire esagerate, pubblico in delirio senza un particolare motivo e via così.
Questo musicista, che non nomino ma aiuto a stringere il cerchio rivelando che NON è nemmeno Stewart Copeland, era presente all'audizione del ragazzo che "cantava" Carote e, secondo la sua testimonianza, il pubblico non se lo filava per niente fino all' intervento dei cosiddetti "scaldapubblico" che incitavano ad applaudire. 

Poi nel prodotto finale sono stati montati alcuni spezzoni dei giudici che mostravano di divertirsi e un' esibizione fiacca è stata trasformata in un "quasi" successo, forse a scopo promozionale del ragazzo (non so, sono solo ipotesi perché per me era e rimane un perfetto sconosciuto seppure simpatico). Intanto per due o tre settimane se ne è parlato di sto tizio che canta le Carote e sembrava quasi che fosse un nuovo mito della musica che stava nascendo. Dico quasi perché poi il ragazzo non è arrivato fino ai live, e aggiungo giustamente.
La stessa cosa succede quando, dopo un'esibizione particolarmente bella, noi in video sentiamo un motivo dal tono trionfale (e c'era anche qui) mentre il pubblico applaude. Beh anche quello non c'è durante le audizioni, nel senso che la musica viene aggiunta poi in post produzione per sottolineare il successo dell'artista sul palco perché certi pezzi muovono il cuore, ma dal vivo non c'è assolutamente niente.
Adesso con i live si va in diretta, quindi non si può modificare quanto si vede in video. Perlomeno su Sky, perché invece la replica che va in onda il mercoledì successivo su La8 un minimo di editaggio lo presenta, se non altro per ridurre la durata Xtra dello show.
Lo so che non dico niente di nuovo, cioè che la stessa cosa succede per Il Collegio, per L'Isola Dei Famosi, Il Grande Fratello e tutta quella tv che pretende di farti vedere la realtà ma prima te la filtra come vuole lei così tu te la bevi meglio, ma sono convinto che ancora qualcuno ci creda davvero.
Quindi occhi e orecchie sempre ben aperti per sgamare il falso che ci vogliono propinare in tv, e purtroppo è sempre moltissimo.

Nessun commento:

Posta un commento

NOMADLAND E MINARI: DUE PREMI OSCAR 2021 STRANAMENTE COLLEGATI DALLA MUSICA

 Eccomi qui dopo la visione dei due film che hanno portato a casa l'Oscar nell'edizione più recente della manifestazione: Nomadland ...