venerdì 9 aprile 2021

DEMONLOVER, OVVERO SPIONAGGIO INDUSTRIALE & EROTISMO

 Dopo una piacevole discussione su IL BUIO IN SALA, torno a parlare di Olivier Assayas che ho già ospitato qui raccontando di come ho scoperto per caso il suo IRMA VEP.


Demonlover per certi versi è legato ad Irma Vep, ma non è un sequel; piuttosto ne riporta il mood erotico-fetish in versione tecnologica dato che si parla di una società che produce anime porno in 3d e di un sito on-line di torture sadomaso legati (come, appunto, in un gioco bdsm) da comuni interessi con un sottofondo di spionaggio industriale. Due motivi per vederlo potrebbero essere Connie Nielsen e Gina Gershon, mentre, dato che da noi era uscito direttamente in dvd, il doppiaggio italiano pare sia tremendo ed approssimativo. Ma non ho avuto tale esperienza perché l'avevo visto in originale sottotitolato (cosa rara perché di solito sono abbastanza pigro per fare due cose insieme, cioè vedere il film e leggere i subs). Piaciuto sinceramente meno rispetto al surreale e un po' sgangherato Irma Vep, ma notevole la colonna sonora dei Sonic Youth con il consiglio di far suonare un bel subwoofer quel tanto che basta per rinforzare le frequenza basse. Perché musica e cinema, anche stavolta, sono in simbiosi.

Nessun commento:

Posta un commento

NOMADLAND E MINARI: DUE PREMI OSCAR 2021 STRANAMENTE COLLEGATI DALLA MUSICA

 Eccomi qui dopo la visione dei due film che hanno portato a casa l'Oscar nell'edizione più recente della manifestazione: Nomadland ...