mercoledì 3 luglio 2019

GOOD OMENS


Neil Gaiman firma un'altra serie in onda su Prime Video. Toni decisamente meno cupi di American Gods, anzi si vira sulla commedia grazie a due attori fantastici (ma poco considerati):  David Tennant, ex Doctor Who (uno dei migliori del reboot) e anche Kilgrave in Jessica Jones, e Michael Sheen, un attore sul quale sarebbe il caso di aprire un post a parte in quanto visto in moltissimi film, ma sempre con un aspetto totalmente diverso, dall'atletico Lucian di Underworld, al compassato Tony Blair, fino a questa serie dove veste i panni dell' Angelo cicciotto e goffo. Tennant invece è Crowley un diavolo tentatore, anzi IL DIAVOLO che sotto forma di serpente tentò Adamo ed Eva con la famosa gag della mela. Ma lui, come tutti i diavoli è un Angelo caduto nel lato oscuro (dove l'ho già sentita?), e comunque è rimasto amico con Aziraphale (Sheen) e più di una volta nel corso dei secoli si sono trovati a darsi manforte uno con l'altro per risolvere pasticci più o meno gravi, come si vede nel terzo episodio in flashback. Questa volta però il pasticcio è bello grosso perché cercano di scongiurare la venuta dell'Anticristo e la conseguente Apocalisse. Pare che in America qualche associazione religiosa non abbia gradito molto l'ironia vagamente sacrilega che pervade la serie, al punto da chiederne a Netflix la cancellazione (ma è su Prime LOL).
Per conto mio invece è vivamente consigliato a chi non si fa troppe menate su codesti temi.
E poi quando nella soundtrack ci sono i Queen... 
Dal romanzo di Gaiman con Terry Pratchett, Buona Apocalisse A Tutti, per chi volesse anche farsi una lettura estiva sotto l'ombrellone.

Nessun commento:

Posta un commento

I MITCHELL CONTRO LE MACCHINE, OVVERO UNA NORMALE FAMIGLIA DI "NON" SUPEREROI

 Occhio con queste intelligenze artificiali sempre più intelligenti, che poi succede come in questo film, surreale, fantasioso, ma sotto sot...