martedì 24 settembre 2019

X FACTOR 13

In questi giorni vediamo le audizioni della tredicesima (!!!) edizione di XFactor e, aldilà di fenomeni vocali e momenti con improbabili "cantanti", la cosa interessante è sempre vedere i quattro giudici sotto un aspetto diverso da quello che hanno quando sono loro a cantare. A parte Mara Highlander Maionchi che a cantare non ci pensa nemmeno, ma sa piuttosto bene come muoversi nel mondo musicale, i nuovi giudici sono stati, almeno in queste prime puntate, delle belle sorprese. Primo fra tutti quello Sfera Ebbasta tanto chiacchierato che, a mio parere, si è rivelato essere persino simpatico. Al lato opposto invece Malika Ayane che si mostra precisina e rompimaroni fino allo sfinimento e sembra raccogliere lo scettro di Manuel Agnelli in fatto di saccenza ostentata. Per ultimo l'uomo col cappello che, per una volta non guida una Fiat 126 in mezzo alla strada ai 20 all'ora, ma risponde invece al nome di Samuel Dei Subsonica (è ovviamente il suo cognome, sisì) e sta lì così a dire si o no senza farsi notare troppo. E pensare che avrei detto che sarebbe stato lui quello che avrebbe preso il posto di Manuel, e non solo per un assonanza onomastica. Tant'è che già un po' di personaggi interessanti si sono visti e continuerò sicuramente nella visione dei bootcamp, fino alla finale. Perché X Factor è X Factor...  ma dove l'ho già sentita questa???

Nessun commento:

Posta un commento

NOMADLAND E MINARI: DUE PREMI OSCAR 2021 STRANAMENTE COLLEGATI DALLA MUSICA

 Eccomi qui dopo la visione dei due film che hanno portato a casa l'Oscar nell'edizione più recente della manifestazione: Nomadland ...