domenica 18 ottobre 2020

AGUIRRE FURORE DI DIO, UN ALTRO FILM CHE TI CAPITA LÌ PER CASO

 Parlando di film conosciuti per caso, avevo raccontato QUI come negli anni 90 ho scoperto Irma Vep di Olivier Assayas, film che parla di cinema nel cinema con qualche concessione al fetish e diventato uno dei miei cult personali. Ma stavolta siamo ad una quindicina di anni prima. Era infatti la fine degli anni 70 ed eravamo riuniti in casa di un nostro amico fricchettonissimo con la tv accesa sulla Rai e com'è, come non è, mentre gli altri parlano di calcio e altre amenità, io vengo preso da questo film del 1972 che sta andando in onda.


Aguirre Furore Di Dio, un film sui Conquistadores alla ricerca dell' El Dorado, un film di follia resa egregiamente da quel folle di Klaus Kinsky diretto dal non meno folle Werner Herzog. Follia anche nel backstage perché si racconta di liti furiose tra i due galli dai caratteri appena un po' estroversi, e, se solo avete voglia di cercarli, aneddoti o leggende su Kinsky ed Herzog se ne trovano a bizzeffe anche presi singolarmente. Tipo la cifra esorbitante chiesta da Kinsky per ridoppiare il film in tedesco (perché girato recitando in inglese), la risposta di Herzog con vaffa incluso, e Werner che risolve in quattro e quattr'otto chiamando un altro attore a dar la voce a Klaus per l'edizione distribuita in Germania. Follia dopo follia il film è diventato un cult con quella storia dell'allucinante viaggio sul fiume che ha ispirato anche Francis Ford Coppola per il suo Apocalypse Now, con una lieve differenza di minutaggio perché Aguirre dura solo 90 minuti, ma sa portarti lo stesso nella follia senza la Cavalcata Delle Valchirie, ma con la colonna sonora psichedelico/ambient dei Popol Vuh.
https://youtu.be/zdeIN3sYcfk

2 commenti:

RATCHED... TANTO TEMPO FA...QUANDO QUEL CUCULO ERA LONTANO LONTANO...

 Se le nuove idee scarseggiano, non dobbiamo preoccuparci perché la cinematografia di 40 anni fa è pregna di personaggi interessanti che mag...