venerdì 20 novembre 2020

DRIVE-IN 2000

 Ecco uno dei tanti film figli di Mad Max, ma quello originale con Mel Gibson.


Drive-In 2000, del 1986, dopo averlo visto una notte su qualche canale tipo Odeon Tv, nei primi anni 90 l'avevo acquistato usato in VHS per pochi spiccioli presso una videoteca che svendeva vecchi film e, stranamente la custodia rossa da noleggio aveva la copertina con il titolo originale in inglese, Dead End.

Qui si parla di una specie di lager camuffato da drive-in dove i ragazzi cosiddetti difficili vengono rinchiusi e tenuti prigionieri, ma non in celle. Anzi sono liberi di fare quello che gli pare, anche assumere droga, ma solo nei confini del Drive-in. Si tratta ovviamente di un futuro distopico ma comunque sempre con macchine scassate


e abbigliamento semi Punk con creste in crescita libera;

in più tante luci colorate al neon perché Blade Runner ha spiegato che il futuro si fa così. Crab e la sua ragazza Carmen si trovano appunto in questa situazione di stallo perché lui è un mezzo teppistello, e va bene, però lei in realtà non avrebbe avuto nessun motivo di essere rinchiusa lì, ma vedi a frequentare certa gente? Poi vai a finire così, figliola mia... Tant'è che comunque Carmen fa amicizia con le altre ragazze che ci sono nel lager e si acconciano i capelli e si truccano e fanno le cose da ragazze così davanti allo specchio come fan tutte;

tra l'altro riesce a riutilizzare lo stesso vestito di pvc facendolo sembrare diverso semplicemente girandolo al contrario

anche perché sono finiti lì così con solo quello che avevano senza nemmeno un cambio perciò arrangiatevi. Crab però non è affatto convinto di quello che gli è toccato e cerca di evadere in tutti i modi e alla fine se ce la farà o non ce la farà non lo spoilero, ma suppongo che un po tutti lo abbiano già visto questo film australiano con i soliti cliché da film australiano post atomico (anche Mad Max era dopotutto australiano), ma tutto sommato godibile anche se il ritmo latita un pochino. 
P.s. Il tizio sulla locandina che pare Il Corvo, non c'entra una cippa...

4 commenti:

  1. Mi manca, ma credo che potrei amarlo, ha tutto quello che mi piace vedere nei film ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai, son quei film fatti con quattro soldi spesi più che altro per pagare gli stuntmen che si sono prodigati in una manciata di scene effettivamente spettacolari.

      Elimina
  2. Ah, che bello il futuro anni '80, coi neon. Ma infatti penso che così sarà.
    Bellissimo l'aver messo le zampe su quella VHS con copertina originale e... ORA VOGLIO VEDERLO assolutamente^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah... Secondo il film era il 2000... ormai ci sono i led che le fan di tutti i colori😀😀😀

      Elimina

I MITCHELL CONTRO LE MACCHINE, OVVERO UNA NORMALE FAMIGLIA DI "NON" SUPEREROI

 Occhio con queste intelligenze artificiali sempre più intelligenti, che poi succede come in questo film, surreale, fantasioso, ma sotto sot...