venerdì 26 marzo 2021

DANTE ALIGHIERI PLAGIATORE? CE LO SPIEGA GERRY CALÁ

 Semmai non ne avessimo abbastanza delle accuse di plagio verso i Maneskin per la frase del ritornello di Zitti E Buoni, vincitori di Sanremo e prossimi all'Eurovision Song Contest con qualche piccola censura al testo, arriva anche qualcuno che nel Dantedì


ha sentito l’esigenza di accusare persino l'autore della Divina Commedia di aver copiato il suo scritto da un'opera letteraria del mondo arabo. Il redattore del Frankfurter Rundschau, Arno Widmann,

si scaglia così verso il nostro Poeta. Oddio, non è che io abbia mai amato alla follia tale opera quando me la proponevano a scuola, lo confesso, tuttavia rileggendola per conto mio, come fosse una serie tv in streaming su Netflix che ti guardi quando ti pare, a pezzetti o in binge-watching, l'ho apprezzata decisamente di più. Per cui mi sento di poter difendere l'amico Dante Alighieri citando le sue stesse parole:
frase che viene anche citata come: "Non ti curar di loro, ma guarda e passa" non cambiando comunque il concetto cioè "chettenefrega di quelli lì". 
Gerry Calà invece diceva: "VÀ CHE L'INVIDIA È UNA BRUTTA BESTIA EH".

8 commenti:

  1. Appena ieri ho letto il titolo della notizia, subito ho pensato: "Der Spiegel, no!". Un po' come quando Marge riprende Bart per abitudine, anche se il bagarospo non stava facendo nulla.
    Invece poi ho appurato che si trattava di un altro fenomeno tedesco...

    RispondiElimina
  2. Saranno belle le poesie in tedesco, una lingua molto musicale :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da declamare dopo qualche pinta all'Oktoberfest😀

      Elimina
  3. Ho visto qualche attimo del concerto che RaiUno ha voluto dedicare a Dante nel suo giorno: poveretto, ce l'hanno proprio tutti con lui!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me sono solo personaggi in cerca dei 15 minuti di popolarità di cui parlava Andy Warhol.

      Elimina
  4. Il complotto ai danni di Dante mi mancava! 🤦🏼‍♀️ comunque anche a me è successo di riscoprire in solitaria un sacco di cose propinate contro voglia negli anni scolastici, temo che sia il sintomo di chi sta invecchiando! 🤣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A mio parere, finché la voglia di conoscere, di scoprire esiste, non si invecchia. Semmai ci si accresce mentalmente. Anche solo a tenersi informati sui nuovi fenomeni e tendenze.

      Elimina

LA RICETTA DEL GIORNO: PATATE IN PADELLA ALLA JOKER

  Ritornano i miei sogni sgangherati che ogni tanto mi capita di raccontare qui. Dopo l'incontro con i  QUEEN  e il film degli  E.L.&...