giovedì 29 febbraio 2024

UN JOHN CHE È STATO UN QUASI BEATLE, E ALTRI DELLO SPETTACOLO

 Un altro personaggio legato ai Beatles ci ha lasciato la scorsa settimana e si tratta di John Lowe, 81 anni che era stato il pianista dei Quarrymen, ovvero l'embrione dei Beatles dove ancora non c'era Ringo, ma solo gli altri tre e suonavano quello che era chiamato skiffle, cioè un misto di folk, country e blues dove si usava la washboard, ben più economica di una batteria dato che era fatta come una vera tavola per il bucato (anzi molti agli inizi usavano proprio quella vera della mamma) che in origine veniva percossa con dei ditali da cucito in modo da ottenere un suono grattato e ritmico.


Loro però una batteria vera, seppure molto minimale, l'avevano, e la band dei Quarrymen si era riformata poi nel 1997, senza naturalmente John, Paul e George, ma con John Lowe di nuovo dietro alla tastiera. 
Tra l'altro John era rimasto proprietario delle due tracce che i Quarrymen avevano inciso per un unico loro disco, cioè THAT'LL BE THE DAY


cover di una canzone di Buddy Holly, e IN SPITE OF ALL THE DANGER, ed entrambe saranno poi molti anni dopo acquistate da Paul McCartney, che in realtà era l'autore della seconda insieme a George Harrison, senza che però avvenisse un vero incontro con Lowe, e incluse quasi così com'erano (e si sente da matti infatti) nella raccolta dei Beatles Anthology 1 dove c'era stato infilato davvero di tutto, nel senso che forse nel mucchio mancavano solo le registrazioni fatte col magnetofono dei primi vagiti dei quattro di Liverpool ancora in fasce.

Entrambe inoltre si ascoltano, ma non in versione originale, anche in NOWHERE BOY, film carino su un giovanissimo Lennon proprio di quel periodo pre Beatles.
È mancato anche il più o meno sosia italiano di Danny DeVito, cioè l'attore Luis Molteni, visto come caratterista in una miriade di pellicole nostrane, fra le quali ci sono film di Maurizio Nichetti, Carlo Verdone, Nanni Moretti, e molto più presente sui palchi dei teatri dove, infatti fra le altre cose, aveva interpretato l'avvocato de La Guerra Dei Roses nella versione italiana che invece al cinema aveva proprio le fattezze di Danny.

Luis, che di vero nome faceva Gianluigi, aveva 73 anni. 
Altro nome della recitazione che ci lascia a 76 anni è Richard Lewis che gli appassionati di Mel Brooks potranno sicuramente ricordare in questi panni del Principe Giovanni in Robin Hood - Un Uomo In Calzamaglia del 1993,

ma con all'attivo anche film come Via Da Las Vegas (1995) e diverse sitcom. 
Lewis aveva avuto anche una lunga e apprezzata carriera da stand-up comedian, con il suo umorismo bastardodentro. 
Fondamentali per la sua popolarità erano state le sue apparizioni in tale ruolo al Late Show with David Letterman e il Tonight Show Starring Johnny Carson.
Richard era da tempo malato di Parkinson. 
Addio Richard, Luis e John. 









2 commenti:

  1. Mi dispiace tantissimo per Richard Lewis, il suo Principe Giovanni resterà per sempre nella storia della commedia. Chissà da che parte sarà il suo neo adesso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero sicuro che tu, con la tua dichiarata passione per Mel, ti saresti ricordata di Richard 😊

      Elimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

STAI CON ME OGGI? GLIELO DÒ IO L'OSCAR A BILLY CRYSTAL

 Billy Crystal nella sua lunga carriera non ha mai preso un Oscar, ma solo un EMA per  TERAPIA E PALLOTTOLE diviso con Robert DeNiro come c...