venerdì 1 marzo 2024

BEI TEMPI QUANDO SI DICEVA: FATE L'AMORE, NON FATE LA GUERRA

 C'era una volta quel periodo detto "dei figli dei fiori", quando I Giganti, cantavano Mettete Fiori Nei Vostri Cannoni (ma ve lo ricordate che il titolo era Proposta?) e John Lennon intonava Imagine e Give Peace A Chance, ed era un mondo dove il simbolo della pace saltava fuori ovunque, sotto forma di ciondolo, sulle t-shirt, dipinto sui volti degli hippies che magari facevano una pacifica manifestazione contro la guerra e, per contropartita, venivano malmenati dalle forze dell'ordine.


Si, c'era una volta, ma quell'ultimo punto c'è ancora adesso e lo abbiamo visto tutti nei tg che hanno riportato i fatti di Pisa. 
Che poi i poliziotti che hanno manganellato gli studenti stessero obbedendo a degli ordini ricevuti e non fosse stata una loro iniziativa quella di usare la forza, non è una scusante, ma anzi questo rende il fatto ancora più grave perché significa che dietro all'agente in tenuta anti sommossa che è costretto a fare già di suo un lavoro mai pagato abbastanza, c'è qualcun altro più potente che muove i fili (e non è il caso di fare nomi). 
La si chiamava repressione tanto tempo fa, e pareva una cosa oramai passata, ma forse non è così e non lo è mai stato se ti metti contro ad una forza come quella dello stato. 
Dico questo perché già il 1 marzo del 1954 veniva fatta detonare una bomba all'idrogeno da 20 megatoni nell'atollo di Bikini, ed era l'ordigno più potente mai fatto esplodere, cosa questa che aveva turbato non poco il fisico Oppenheimer, il quale veniva processato perché, a causa dei sensi di colpa sopravvenuti, si era detto contrario all'utilizzo di tale mezzo distruttivo che lui stesso aveva inventato. 
L'accusa rivolta ad Oppy era proprio quella di essersi messo contro il suo governo e anzi di simpatizzare per i russi. 
Se avete visto IL FILM di Nolan, che a detta di tutti vincerà l'Oscar senza troppe sorprese, conoscete bene questa vicenda che non è molto diversa da tante altre in cui un'invenzione viene sottratta dallo stato al suo creatore facendosi poi prendere un po' troppo la mano in un delirio di onnipotenza, e non è una novità che anche il nostro internet venga usato a sproposito. 
E delirio che, in questo caso era stato calmato con quella che sarebbe stata chiamata Guerra Fredda, dove le potenze mondiali avevano in dotazione tali armamenti atomici, ed erano anche pronte ad usarli, ma, secondo gli accordi, nessuno avrebbe premuto quei famosi bottoni rossi

o girato quelle chiavi di innesco, come dire "fai il bravo che se mi incazzo sai come va a finire". 
Ma lo sapete che non parlo volentieri di politica io qui e come sempre, se ci giro intorno, cerco di mantenere comunque un tono abbastanza leggero, però, allo stato attuale delle cose, invece mi sembra legittimo che un minimo di preoccupazione la si possa anche avere visti gli sviluppi delle tensioni fra quelle potenze con leader tutti matti pronti a far vedere che loro ce l'hanno più grosso... 
L'arsenale...

3 commenti:

  1. Sembra davvero surreale che con le guerre in corso proprio Oppenheimer sia il candidato migliore alla vittoria. Ma tra i film visti decisamente sto con Nolan.

    (Hai per caso visto As bestas l'altra sera?)

    RispondiElimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DEL SENNO DI POI... SONO PIENI GLI ABISSI

 Risale ad un anno esatto fa quella tragedia sottomarina del Titan dove cinque persone hanno perso la vita sperando di andare ad esplorare i...