venerdì 15 marzo 2024

AS BESTAS - LA TERRA DELLA DISCORDIA: VICINI DI CASA TROPPO VICINI

 Ho seguito il consiglio di Lory e, come le avevo promesso, ho fatto i compiti e sono andato a vedermi As Bestas, su Raiplay fino a pochi giorni fa dopo essere passato su Rai 4, film del 2022 franco-spagnolo parecchio crudo e violento, ma di una violenza lenta, subliminale, tutt'altro che splatter, dove le liti fra vicini sono protagoniste e mica solo nel cinema, mi direte.


È vero e infatti anche le recenti cronache hanno riportato di certi battibecchi degenerati in tragedia persino per futili motivi tipo un parcheggio, mentre qui le motivazioni sono molteplici e prima fra tutte è la differenza culturale nonché etnica fra francesi con un certo grado di istruzione e bifolchi (che ho già SPIEGATO che non è un vero e proprio insulto) spagnoli della Galizia con i quali non c'è verso di andare d'accordo.

Ho già parlato più volte anche della recitazione sia spagnola che francese che è sempre nei dialoghi parecchio difficile da far rendere bene in italiano perché in entrambi i casi gli attori infarciscono le frasi di "eh, uh, oh, ah" che manco in una canzone di Vasco e comunque da come viene doppiato un film ti accorgi subito da dove arriva l'originale. 
Questa pellicola di Rodrigo Sorogoyen, che in italiano ha la solita aggiunta così tanto per scriverci qualcosa, ha come protagonista Denis Menochet, ovvero colui che avevamo già visto con molti chili in meno in apertura del Bastardi Senza Gloria di Tarantino,

ed è un film dalla continua atmosfera pesante come la sua fotografia sempre livida e sicuramente non per tutti i palati specie se cercate una serata d'evasione (valà che un film Marvel da cervello spento nel caso lo trovate sempre su Disney+), ma che, nonostante una lunghezza eccessiva per cui l'ho visto in due volte, riesce a farti interessare alla vicenda che è molto più reale di quanto assurda possa apparire. 

5 commenti:

  1. E infatti la storia è reale, cambia solo il 'modo' in cui nella realtà è avvenuto il fatto (scrivo senza spoilerare ma hai capito).
    Sono arrivata tardissimo dopo una mattinata impegnativa, grazie di averne scritto. Non so se il film lo hai apprezzato, io me lo sono riguardato, lo considero un buon film con dialoghi davvero scritti bene.
    Grazie ancora e....scusa il ritardo 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è il genere di film che adoro alla follia, ma spesso mi capita di vedere anche cose così perché mi piace conoscere un po' tutto come anche nella musica.
      E non lo considero mai tempo perso 😊

      Elimina
  2. Si, non il film più leggero possibile, e purtroppo molto simile ad una atoria vera... Da parte mia, consiglio il doppiaggio originale (magari accompagnato da sottotitoli italiani), perché qui il cast fa un lavoro eccezionale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'audio originale qui viene tenuto solo per alcune scene in francese. Il che funziona lo stesso per mantenere le differenze linguistiche. Mentre per il nuovo doppiaggio di Irma Vep di Assayas è stato fatto uno scempio doppiando tutto in italiano sia le scene in inglese che quelle in francese.

      Elimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DEL SENNO DI POI... SONO PIENI GLI ABISSI

 Risale ad un anno esatto fa quella tragedia sottomarina del Titan dove cinque persone hanno perso la vita sperando di andare ad esplorare i...