lunedì 11 marzo 2024

CONDOGLIANZE A GOKU E CURIOSITÀ SUI BLUES BROTHERS

 Chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato e scurdammoce o' passato per quanto riguarda gli Oscar che sono andati secondo le aspettative (e infatti Garrone non ce l'ha fatta contro Glazer) con Nolan trionfatore e anche una buona tripletta per Povere Creature!, mentre gli otaku, che avranno sicuramente esultato per il premio a Miyazaki, già lo sanno che Akira Toriyama, l'autore della lunghissima saga di DragonBall, manga e anime, è mancato il primo marzo, ma, non essendo un nome così noto a tutti, potrebbe essere stata una notizia passata in secondo piano, così ci devo pensare io a darle la giusta rilevanza. 


All'inizio della storia di DragonBall, serie di punta dei pomeriggi anni 80 (e non solo) di Italia 1, il protagonista Goku è ancora un bambino con una coda e una forza sovrumana, e la vicenda racconta della sua ricerca delle Sfere Del Drago con molti personaggi di contorno (Bulma, Freezer, Trunks, Vegeta) che puntualmente popolano i vari convegni di cosplayers.

Un'altra famosa opera di Toriyama del 1981 era stata Dr. Slump. 
Casualmente, come per restare in tema di animazione giapponese e la notte degli Oscar, sono esattamente 40 anni fa che usciva nelle sale il secondo lungometraggio di Hayao Miyazaki ovvero Nausicaä Della Valle Del Vento, e, nonostante gli anni che passano, e la decisione di ritirarsi, il nostro amico si è di recente smentito ed ha nel 2023 realizzato quel nuovo film dal titolo Il Ragazzo E L'Airone, e ottima decisione dato che quest'anno si è preso la statuetta. 
Nel Mondo dei doppiatori dobbiamo dare l'addio ad Angelo Nicotra, 75 anni e seconda voce ufficiale di Morgan Freeman (il più abbinato all'attore americano è stato Renato Mori, purtroppo mancato nel 2014).

Angelo aveva anche dato la voce in diverse pellicole a Danny Glover, Brendan Gleeson e John Goodman. 
Concludiamo con un ultimo saluto a Steve Lawrence, attore e nome della musica da Las Vegas dove si esibiva in duo con la moglie, e da ricordare più che altro per la sua partecipazione a THE BLUES BROTHERS di Landis nella parte di un agente teatrale nella famosa scena della sauna, 


personaggio che poi tornerà anche nel secondo capitolo dove ci sarà anche John Goodman, citato sopra, ma in quel caso non doppiato da Nicotra. 
Una piccola curiosità su questa scena è che i musicisti Lou Marini e Tom Malone della Blues Brothers Band avevano anche fatto parte del supergruppo fusion dalle svariate formazioni Blood, Sweat & Tears e tale scena era la citazione della copertina del loro album No Sweat, dove sul retro apparivano tutti in sauna con i soli asciugamani.


Steve aveva 88 anni e a portarlo via sono state le complicazioni dell'Alzheimer di cui era malato da tempo. 
Addio Steve, Angelo e Akira. 

2 commenti:

  1. Akira Toriyama poca rilevanza? Forse in tv, ma sui social pieno! Dragon Ball ha segnato molti, compreso me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti mi riferivo ai notiziari tradizionali per come è stata trattata la notizia

      Elimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DEL SENNO DI POI... SONO PIENI GLI ABISSI

 Risale ad un anno esatto fa quella tragedia sottomarina del Titan dove cinque persone hanno perso la vita sperando di andare ad esplorare i...