venerdì 19 febbraio 2021

ANDREA LO VECCHIO E LA VERA STORIA SEGRETA (MA NON TROPPO) DI "LUCI A SAN SIRO"

 Ancora un lutto nella musica con la scomparsa per Covid a 79 anni di Andrea Lo Vecchio,


cantautore, ma sopratutto autore per prestigiosi artisti come Roberto Vecchioni (Luci A San Siro), Mina (E Poi), Raffaella Carrà (Rumore, che adoro alla follia, giuro), giusto per citarne solo alcuni che se li diciamo tutti facciamo notte. Anche il mondo dei cartoni animati, argomento che farà piacere a MIKI MOZ, ha richiesto il suo aiuto per BIA, LA SFIDA DELLA MAGIA


e per SALLY LA MAGA,
e d'altronde anche Vecchioni stesso non si è tirato indietro a tale consuetudine ed ha scritto e pure cantato la canzone dei Barbapapà, per cui era una prassi abituale come avevo già raccontato in passato parlando dei PANDEMONIUM dove ha militato pure Amedeo Minghi prima di inventare il Trottolino Amoroso (dududù dadadà) che, nonostante le apparenze, NON era un cartone animato. Dei pezzi famosi scritti per gli altri, esistono anche alcune versioni cantate da Andrea come questa LUCI A SAN SIRO,
dove la famosa strofa "scrivi Vecchioni, scrivi canzoni" viene modificata per adattarla a se adesso. Canzone che però, per dovere di cronaca, era curiosamente già apparsa identica a Sanremo nel 1971, scritta già da Vecchioni-Lo Vecchio (buffa assonanza) e cantata da Rossano, ma con un testo totalmente diverso e il titolo HO PERSO IL CONTO
piazzandosi malissimo. Ma è bastato che passasse poco tempo, solo pochi mesi ed un restyling al testo, che è diventata il capolavoro che tutti conosciamo e cantiamo anche ai Karaoke. Testo che comunque ha subito diverse revisioni anche lì con frasi cambiate, ma sempre riferite ai discografici che vogliono modellarti secondo le loro idee: "Hanno ragione, sono un coglione..." oppure "Più lecchi il culo e più ti dicono di sì..." o ancora "Parli di incesto, di coiti anali..."; frasi che ogni tanto Roberto ha cantato a sorpresa dal vivo. Come dire che se credi davvero in qualcosa che fai, non ti devi scoraggiare al primo NO che ricevi. Lo stesso discorso che varrà in seguito per Vasco Rossi e Zucchero, pure loro giudicati dai dotti e sapienti esperti del Festival.

Addio quindi Andrea... e stavolta le Luci A San Siro le accenderemo virtualmente per ricordarti.

Nessun commento:

Posta un commento

SI VIVE UNA VOLTA SOLA... MA SOLA NEL SENSO DI "SOLA"?

 La "sola" è la fregatura che ti viene rifilata dal gaglioffo di turno con la chiara intenzione di turlupinarti. Al che, dopo aver...