lunedì 1 febbraio 2021

UN LUNEDÌ DI MUSICA CON "HOUSE OF THE RISING SUN"... E NON SOLO

 Propongo oggi il pezzo più famoso degli Animals di Eric Burdon per dare l'addio a Hilton Valentine,


chitarrista della rock band, che ci lascia
 all'età di 77 anni: HOUSE OF THE RISING SUN


che però era un pezzo tradizionale, quindi di uso comune tra i musicisti blues, folk, ecc... tant'è che anche Bob Dylan e altri l'avevano in repertorio. Hilton nel video è quello subito dietro ad Eric. Un'altra canzone famosa della band era quella DON'T LET ME BE MISUNDERSTOOD

cover di  un brano di Nina Simone, resa poi celebre in discoteca dai SANTA ESMERALDA FT. LEROY GOMEZ
e che Tarantino ha messo nel suo Kill Bill nel combattimento tra Lucy Liu e Uma Thurman. Sempre dei Santa Esmeralda, ma stavolta con Jimmy Going, arriverà anche la versione disco del pezzo manifesto degli Animals, e suonava COSÌ:

che altro che Gipsy Kings e Pieraccioni... Da non dimenticare anche le versioni italiane che prendono il titolo La Casa Del Sole, proposta prima dal simpatico trio di simil ragioneri Filini che rispondono al nome di MARCELLOS FERIAL
e in tempi più recenti riarrangiata in maniera superlativa dai POOH

L' arpeggio di Valentine rimane comunque un classico che, insieme all' organo Vox di Alan Price e alla voce di Eric Burdon, ti sa evocare le atmosfere molto diverse dal testo italiano, perché nell' originale si parla di bordelli e case da gioco, cose decisamente meno poetiche.

Goodbye Hilton.

6 commenti:

  1. Sempre belli i tuoi post!
    Un tuffo nel passato meraviglioso, grazie!!!!👍😄

    RispondiElimina
  2. Quanto amo questa canzone... ricordo ancora alle prime strimpellate la gioia dopo aver suonato decentemente il mitico arpeggio.
    RIP Hilton.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una canzone così bella da attraversare i decenni indenne. Ogni tanto qualcuno la ripropone

      Elimina
  3. Mi piace mille volte più "la casa" originale! Sai che non sapevo che un loro cavallo di battaglia fosse "Don't let me be misurnderstood"? Da brava adolescente degli anni Settanta, la conosco principalmente nella versione di Leroy Gomez.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che anch'io ho conosciuto prima la versione disco😀

      Elimina

SCONTRI STELLARI OLTRE LA TERZA DIMENSIONE, VISTO E RECENSITO DA MADAME VERDURIN

 Oggi passo nuovamente la parola ad un'ospite d'eccezione,  MADAME VERDURIN  che, tramite un gioco da lei indetto sul suo blog, da c...