martedì 2 giugno 2020

NEFFA - NELLA LUCE DELLE SEI (FT. DEDA & AL CASTELLANA)




Grazie a quel famoso video del premier Conte che rappa Aspettando Il Sole, 



ho riscoperto un Neffa vintage che, dopo il periodo punk come batterista dei NegAzione, prima ancora di riscoprire il funk e soul della Motown si reinventa rapper molto particolare con un paio di dischi di quel genere ormai diventato quasi definitivamente trap e contaminato dal famigerato autotune (che però se usato con parsimonia riesce ad essere persino piacevole specialmente sulle voci femminili).

Questa arriva dal secondo lavoro che porta il titolo 107 Elementi e consiglio di ascoltarla in orario serale o mattino presto (appunto la luce delle sei) per una resa ottimale.
Se poi non è possibile, va bene anche in un altro momento qualsiasi della giornata.




2 commenti:

  1. Pensa, Neffa sentito live attorno al 2007-08, NON volle cantare i pezzi del repertorio rap e diede dei girellari a chi li chiedeva.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh beh, posso capirlo, con un certo tipo di band non fai quel genere.

      Elimina

SEVDALIZA - RHODE (MUSICA E VISUAL ART COME PIACE AD ACHILLE LAURO)

 Ecco, la scorsa settimana per quanto riguarda la musica mi ero soffermato sulle novità pure un po' scioccherelle che ci propone questa ...