lunedì 8 giugno 2020

LIEBSTER AWARD E I BLOG CHE SEGUO

Parto ringraziando Cassidy del blog La Bara Volante per avermi nominato in questa cosa che, essendo abbastanza neofita della blogosfera, non so neanche bene cosa sia, ma mi accingo a rispondere alle 11 domande previste.
Qui sotto trovate il regolamento!
1. Ringraziare il blogger che ti ha nominato, fornendo anche il link al suo blog.
2. Rispondere alle 11 domande ricevute.
3. Nominare altri 5-11 blogger.
4. Chiedere 11 domande ai blogger nominati.
5. Avvisare i blogger che sono stati nominati.

E a sto punto via con il questionario:

1.Prodotti artistici o prodotti industriali? Arte di consumo o arte pura?

Partendo dal presupposto che adoro i film fracassoni direi prodotti industriali, ma se non sono fatti bene diventano delle oscenità inguardabili, per cui entra in gioco il prodotto artistico. Perché alla fine diciamocelo, il cinema va preso per quello che è, per cui magari oggi ti esalti con un cinecomics, ma il giorno dopo ti ritrovi con un film che ti tira un pugno nello stomaco e ti fa ragionare o un altro che smuove certi sentimenti che credevi non esistessero in te. Di conseguenza non mi sento di essere troppo selettivo e prendo quello che mi provoca delle buone sensazioni. Che sia Scorsese o Neri Parenti poco importa.

2. Ti senti più un tipo nordico o mediterraneo?
Sicuramente nordico e lo posso desumere dalle vacanze (una) fatte in Grecia e quelle (più volte replicate) a Londra che, anche se è guidata da personaggi arcaici ormai fuori dal tempo, ha sempre un grande fascino.
E poi sono fan dei Beatles da sempre e le mie serie preferite arrivano dal Regno Unito.
Stop, mi fermo sennò faccio le valigie e chiedo la cittadinanza alla Betta...

3. Preferisci le cose che si sentono o le cose che si vedono?
Dato che nel blog tratto di cinema, tv e musica, e sono strettamente collegati, mi risulta difficile scindere le due cose che pure loro sono strettamente collegate.
Forse, essendo amante delle passeggiate con le cuffiette, propendo per le cose che si sentono (ho recentemente scoperto anche gli audiolibri) e la radio mi segue fedele in casa e in macchina.
Alla sera però passo inevitabilmente le mie due ore davanti ad un film o una serie tv perché le considero sempre delle ottime forme di intrattenimento.

4. Ti inondi nei social? Ti mantieni distante? Li rifiuti?
Il giusto. Non in maniera maniacale. Niente foto di gattini o di quello che mangio oggi o selfie con la faccia da pirla (che poi sarebbero al naturale, ecco).

5. Hai un criterio di organizzazione del blog?
Se per organizzazione si intende avere delle rubriche con scadenze regolari, quello no. Anzi vado a istinto, secondo quello che vedo o sento di musica, cinema, notizie.
L'unica cosa che cerco di rispettare è di pubblicare un solo post al giorno per una mia fissa personale per la quale sento il blog come un diario.

6. Programmi molto i tuoi post o “pubblichi” a istinto quando capita?
Come ho detto sopra, li pubblico quando capita. Anzi, dalla scrittura alla pubblicazione di solito passano anche diversi giorni durante i quali rimaneggio più volte quanto preparato e il più delle volte divago anche partendo dal post fino a cose lontanissime (in apparenza), ma che per me hanno un perché.
Poi capita il post istantaneo legato a qualche fatto di cronaca, ma anche su quello ci smanetto come minimo un'ora prima di pubblicarlo.
E non è raro che poi vada a fare qualche ulteriore modifica anche dopo pubblicato.

7. Come ti approcci alle tematiche femministe?
Rispetto le idee di tutti e tutte, perché il rispetto e la cosa più sacrosanta che ci sia, specie in periodo di MeToo, ma non saprei dire granché di tali tematiche.
Frequento comunque con grande piacere molti blog gestiti da donne/ragazze, blog interessanti anche per uno come me che ama il cinema fracassone. Diciamo che tirano fuori la mia parte femminile. Ma attenzione che da Bobby a Boob è un attimo eh...

8. Rapporto con la TV: la guardi? e se sì cosa guardi?
La TV trasmessa in diretta la guardo in occasioni particolari come il Festival Di Sanremo o vari talent show.
Fuggo come la peste quei talk show dove tutti sanno tutto di tutto e si gridano in faccia.
Ricordo però che per caso stavo vedendo la Toffanin che intervistava Tomas Milian e, mentre lui stava parlando della sua vita e dei problemi che ha avuto, lei lo interrompe per dare la pubblicità e lui, elegante come da copione, si inalbera un attimino e dice "Ennò eh, se nun te ne frega 'n cazzo de quello che te sto a dì nun me invità nemmeno". Ecco quel momento sono contento di averlo captato così per caso perché è stata una delle ultime apparizioni di Tomas, vero come nei suoi personaggi.
Sennò sono fisso sulle piattaforme streaming che perlomeno ti fanno godere film e serie senza spot rompimaroni che ti lancia la Toffanin.

9. A livello musicale sei da oggetto (compri CD, vinili ecc.) o vivi bene anche i file?
Ho avuto e ho tuttora pacchi di vinili, ma stanno in cantina perché non ho più il macchinario obsoleto atto a farli suonare, ma le stesse cose le sento anche tramite i file che mi porto dietro durante le passeggiate/corsette. E suonano meglio delle cassette che giravano nel walkman😀.

10. Ti consideri un eterno bambino o preferisci essere adulto?
Come ho già scritto in diversi commenti e post, condivido i Coma-Cose quando citano la sindrome di Peter Pan Di Stelle.
Sennò non terrei un blog di questo tipo, cioè improntato sulla leggerezza (almeno spero che si capisca che l'intenzione è questa).
Magari "da grande" cambierò tutto, ma per ora sto così.

11. Sei ordinato o disordinato? Riesci a spiegare la tua posizione in proposito?
Il "mio" ordine visto da altri è disordine.
Secondo me ognuno ha il suo modo di ordinare le cose, che siano libri, dvd o calzini nei cassetti.
E poi finché trovo a portata di mano le cose che mi servono, perché dovrei seguire un altro schema?
Anzi non ricordo chi, ma sono sicuro che qualcuno ha detto che il disordine è creatività... e se non l'ha detto nessuno finora, beh... l'ho detto io.

Con questo spero di aver dato un ritratto di come può essere una canaglia strapezzente e cafone come soleva dire quella Leia, e giro le stesse domande a chi vuole partecipare, perché per inventarne altre ci vuol fantasia e, come disse Ringo Starr nel film Yellow Submarine, "Io non ho fantasia".

Nell' elenco dei blog che seguo, oltre quello di Cassidy che ho linkato all' inizio, ce ne sono molti che hanno già aderito, ma alcuni non ancora, per cui se vorranno potranno partecipare.


Se avessi dimenticato qualcuno, fatemelo notare e perdonatemi... ho appena fatto la Rotta di Kessel in meno di dodici parsec e sono ancora un po' rintronato😀.

22 commenti:

  1. Grazie mille per la nominescion!!!

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio perché ho scoperto un paio di blog che non conoscevo, poi hai ragione, il walkman non si batte ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si anch'io ho aggiunto un po'di blog nei miei preferiti grazie a questa iniziativa☺

      Elimina
  3. Grazie per la citazione ma ho già dato ieri :D Tomas Milian era veramente un personaggio, ho letto che molte delle battute in romanesco di Nico Giraldi le ideava lui, poi purtroppo data la pronuncia gli toccava essere doppiato dal grande Amendola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo visto, vabbe allora leggerò il post.😀

      Elimina
  4. Come ti dicevo, a queste domande ho già risposto.
    Ma mi sono piaciute le tue risposte, specie... la gente che vede caos nel tuo ordine, ahaha, uguale per me.
    Sei molto istintivo quindi, nel pubblicare. E nordico. In questo siamo diversi, anche se ad esempio un po' di istinto lo mantengo sempre anche io^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, pianifico pochissimo le mie cose. Anche perché, come ho scritto, mi vengono mille ripensamenti e modifiche. Perciò vado un po' a caso.
      Diversi si, ma con molti punti in comune sulle cose che ci piacciono☺

      Elimina
  5. Grazie mille per avermi citata!! Ho già risposto a queste domande ma è davvero una soddisfazione, e un'ottima opportunità per scoprire nuovi blog, grazie ancora! Anche tu un tipo nordico eh? A noi la Brexit non ci fa paura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto ciò, non è che non mi piaccia il sud eh... anzi, mi propongo di recuperare vacanze dove non sono ancora stato, appena sarà possibile viaggiare senza il rischio di trovarsi bloccati in quarantena😀

      Elimina
  6. Grazie per il premio, ma consiste in gettoni d'oro? Dove li posso ritirare? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Segui l'arcobaleno e, ovviamente, alla fine troverai una pentola piena di gettoni d'oro😀

      Elimina
  7. Grazie per avermi nominato 😁 presto risponderò a queste domande con un post sul blog! Comunque anch'io sono più nordica che mediterranea e ho un ordine tutto mio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hehehe si chiama "creatività" il nostro "ordine"☺

      Elimina
  8. Grazie per avermi citato. ;-)

    RispondiElimina
  9. Grazie mille!
    Tra l'altro il tuo blog mi resta sempre fuori dagli aggiornamenti senza il quadratino d'iscrizione... vado a mettermi in newsletter!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh,potrebbe essere colpa mia che ho sbagliato qualche impostazione. Tengo il blog da poco più di un anno e non conosco tutti i trucchetti🙃

      Elimina
  10. mi seno onorata che tu mi possa ricordare . Purtroppo in questo periodo il tempo è limitatissimo e mi trovo sempre in difficoltà a nominare blog preferiti scartandone altri. Mi siete tutti indispensabili, quindi vorrei tanto inserirlo nel mio vecchio blog, ma non lo merito perchè non seguo quello che dovrei fare.
    Ti stringo forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati Nella. Il blog è un piacere. Non certo un obbligo. Ognuno lo porta avanti come può.
      Io ti leggo anche se scrivi poco☺

      Elimina

SEVDALIZA - RHODE (MUSICA E VISUAL ART COME PIACE AD ACHILLE LAURO)

 Ecco, la scorsa settimana per quanto riguarda la musica mi ero soffermato sulle novità pure un po' scioccherelle che ci propone questa ...