venerdì 1 luglio 2022

DRUSILLA E L' ALMANACCO DEL GIORNO DOPO: IDEA VECCHIA FA BUON BRODO

 Come da alcuni anni Fabio Fazio ha preso il nome di una rubrica della tv del tempo che fu per dare il titolo al suo programma dove passa "di tutto un po'" da J-Ax a Papa Francesco, per dire,


anche Drusilla Foer (Gianluca Gori) ricicla un vecchio titolo ormai in disuso e ne fa un breve programma quotidiano che va in onda in quella fascia preserale che negli anni 90 era coperta da Italia1 con serie tv tipo Willy Il Principe Di Belair o La Vita Secondo Jim (molto merito di tale successo era proprio la collocazione oraria) e che invece adesso mostra sangue e morti ammazzati in CSI con una discutibile scelta di programmazione, ma chi sono io per giudicare ciò? 
Il mio nome è Nessuno, anche se di Terence Hill non ho nulla di nulla. 
Anche Rai2 fino a poco tempo fa copriva tale fascia con una violenza un po' meno efferata prima grazie alla serie NCIS con Mark Harmon, ma che molti seguivano principalmente per il personaggio di Abby Sciuto, cioè Pauley Perrette

(non dite di no), e poi con altre serie poliziesche, mentre da poche settimane adesso va in onda questa sorta di remake o rilettura o reinterpretazione dell'antica rubrica virata in talk show dove anche lì passano volti più o meno noti a chiacchierare amabilmente con la padrona di casa. 
Ma Drusilla non parla soltanto, anzi canta e anche balla da vera soubrette portando quel suo personaggio pieno di ironia e di cose dette senza tanti peli sulla lingua scoperto da Piero Chiambretti, oltre la sfera entro la quale era confinata fino a poco tempo fa e questo è avvenuto anche grazie ad Amadeus. 
Da ricordare anche il suo cameo in SEMPRE PIÙ BELLO nella parte della nonna. 
Se invece all'ora di cena preferite i morti ammazzati... 
Italia1 oppure un bel tg! 

2 commenti:

  1. il successo di Drusilla non me lo spiego, per il resto sono sempre più felice di non avere la tv....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente piace perché non è una drag queen volgarotta come invece facilmente diventano tante sue colleghe. Hai presente com'era negli anni 90 Vladimir Luxuria nelle discoteche di quel decennio?

      Elimina

LA STORIA INFINITA FINISCE PER WOLFGANG PETERSEN

 E pure oggi tocca dare l'ultimo saluto ad un nome famoso del cinema poiché ad 81 anni se ne va Wolfgang Petersen, il regista di titoli ...