domenica 3 novembre 2019

NEONAZISTI AL LUCCA COMICS AND GAMES?


In questo post non si parla direttamente di film, musica o tv, ma comunque il mondo dei cosplayers è strettamente legato alla tv, al cinema e anche alla musica per cui, essendo Lucca Comics & Games uno dei più importanti appuntamenti del genere, mi sembra il caso di parlare del fatto che quest'anno ha rischiato di essere rovinato non solo dal tempo inclemente, ma anche da qualcuno che ha preso le divise delle SS come divertenti costumi in tema orrorifico di Halloween e si è presentato al festival così paludato. Inutile dire che costoro si sono presi una bella dose di insulti da chi non ha gradito tale rievocazione e sono stati invitati ad allontanarsi dalla manifestazione che con certe ideologie non ha nulla a che fare.
Ha detto uno degli organizzatori al giornalista della Rai che lo intervistava sul fatto, che sarebbero stati anche opportuni se ci fosse stato un gruppo in cui compariva anche un Indiana Jones (per dire) che è noto per aver avuto avventure anche con loro, ma Indy non c'era, per cui... incomprensione o no, sono stati invitati elegantemente a portare via le balle per non turbare una giornata che dovrebbe essere esclusivamente all'insegna del divertimento senza connotazioni politiche.
Proprio vero che la madre degli stolti...

5 commenti:

  1. si mio caro, ..è sempre incinta...Con tante raffigurazioni da proporre il cattivo gusto impera, ma siamo in un 'era dove la violenza insiste come non mai e invece di dimenticare certe brutture consideriamo mascherate da proporre. Un' idea di cattivo gusto.
    Buon serata amico mio

    RispondiElimina
  2. È anche vero che tali divise vengono citate anche in Star Wars, e anche i favolosi Kiss hanno quella doppia esse così disegnata, e appaiono anche nei videogiochi bellici, però beh... si poteva evitare

    RispondiElimina
  3. Ho saputo che invece erano parte di un nutrito gruppo di cosplayer in abito militare, varie epoche e varie truppe di diversi paesi...
    Non poteva che essere così, anche perché i nazi non vanno certo alle fiere del fumetto.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente era come dici, vista anche la riproduzione del carro armato e la replica di uno di loro che sosteneva essere tutto un gioco, però la reazione del pubblico non è stata delle migliori a causa dei brutti ricordi che certe divise riportano alla mente. E ultimamente siamo stati testimoni di gente infiltrata in manifestazioni totalmente pacifiche con il solo scopo di creare disordini.
      Per cui ormai scatta immediatamente la diffidenza.
      E per come è stato presentato il fatto dai media giornalistici, dai quali ho ricevuto la notizia, era parsa più una provocazione che un semplice cosplay.
      Ricordiamo che i cosplayer "incarnano" quel personaggio quando lo portano alle fiere; per un cosplayer non è solo indossare una maschera, ma dargli vita per renderlo reale.
      Forse la magia era riuscita troppo bene e non è stata capita.

      Elimina
    2. Sì, hanno montato un caso ad arte.
      Assolutamente. E hanno fatto parlare di sé.
      Peccato... Ora spero che quei ragazzi denuncino chi li ha sputtanati.

      Moz-

      Elimina

SEVDALIZA - RHODE (MUSICA E VISUAL ART COME PIACE AD ACHILLE LAURO)

 Ecco, la scorsa settimana per quanto riguarda la musica mi ero soffermato sulle novità pure un po' scioccherelle che ci propone questa ...