lunedì 15 aprile 2019

U.F.O.

All'inizio degli anni 70 sulla tv ancora in bianco e nero arrivò questa serie assolutamente incredibile per l'epoca. 
Rivista oggi può dare l'idea di una ingenua tamarrata, ma resta comunque un cult con gli Intercettori con il missile sulla punta, Base Luna, lo Skydiver, gli Shadomobili cingolati, e gli Ufo rotanti, per citare la sola parte modellistica che allora ci apparivano così reali. 





Ed Straker, Paul Foster, Alec Freeman, Gay Ellis, per dire i personaggi protagonisti. 

A chi questi nomi non dicono nulla, questa serie può apparire una sciocchezza da quattro soldi. Ma chi invece ha vissuto direttamente le trasmissioni televisive dell'epoca, non può non serbare un ricordo nostalgico della SHADO, organizzazione segreta contro le invasioni aliene, situata sotto gli edifici di una casa cinematografica. E non dimentichiamo il tema musicale di Barry Gray (più volte confuso con il bondiano John Barry). La serie era già fin troppo avanti per la Rai, che si trovò a dover censurare alcune scene per violenza e allusioni sessuali, e addirittura interi episodi non furono mai mandati in onda a causa degli argomenti trattati (nell'ultimo si parlava chiaramente di droghe allucinogene). Alcuni di questi episodi furono poi assemblati in Italia in tre film distribuiti al cinema che ci mostrarono quei famosi segreti di cui non eravamo al corrente. Altri due film successivi, invece riutilizzavano sequenze già viste. Degne di nota le rimasterizzazioni in dvd degli episodi usciti in speciali cofanetti con molti extra e interviste. E sono arrivate anche le versioni raggioblu, per il momento però solo dei film creati montando spezzoni della serie tv, oppure la serie integrale, ma solo in lingua inglese.

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DOCTOR WHO: SEMPRE AVANTI NEL FUTURO E INDIETRO NEL PASSATO

 La nuova rigenerazione di Doctor Who (perché se siete dei whovians non si parla di semplice serie, ma appunto rigenerazione) mi ha conferma...