mercoledì 26 agosto 2020

SID & NANCY

Gary Oldman pensavo di averlo visto per la prima volta in azione in un film in Léon di Besson, ma dimenticavo che Léon è successivo al famoso Dracula Di Bram Stoker diretto da Coppola, e ancora di più (e me l'ha ricordato Guchi Chan) non ricordavo di averlo già apprezzato negli anni 80 in quel biopic su Sid Vicious che era Sid & Nancy.

Questo perché all' epoca non lo conoscevo assolutamente per nome per cui lo avevo considerato solo un bravo attore che impersonava alla perfezione il bassista dei Sex Pistols.

Non sapevo ancora che sarebbe diventato in breve uno dei miei attori preferiti.

Del biopic su Sid si può dire che è un buon film molto penalizzato da un doppiaggio cretino tipo nella scena in cui si citano i Daleks di Doctor Who

in cui il doppiatore italiano non imita assolutamente la caratteristica voce robotica che dice "Ex-ter-mi-nate" per cui non si capisce il senso, anzi, molto probabilmente costui non sapeva nemmeno cosa fosse un Dalek se non un gelato degli anni 70 di cui recentemente ha parlato anche Miki Moz.
Difatti l'ho apprezzato molto di più adesso che me lo sono rivisto in lingua originale e ne valeva la pena.

4 commenti:

  1. Pensa che io sono anni che vedo tutto in originale. Avevo cominciato in occasione di un viaggio a Londra, per "farmi l'orecchio", ma poi non ho più smesso perchè mi piace troppo sentire la voce reale degli attori, inoltre noto spesso espressioni o giochi di parole intraducibili. Dicono che i doppiatori italiani sono i più bravi del mondo, però ormai sono così abituata alle versioni originali che quando mi tocca vedere qualcosa di doppiato mi rovino metà del piacere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ammetto di essere pigro se devo leggere i sottotitoli, ma NON SEMPRE i doppiatori italiani sono i migliori del mondo, e questo film (insieme a tanti altri) ne è la prova.

      Elimina
  2. In italiano è abbastanza inguardabile, però quando penso a uno dei film che ha reso Gary Oldman uno dei miei preferiti, questo è uno dei primi titoli che mi viene in mente. Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo il discorso doppiaggio, come ho già risposto a Guchi, a volte viene preso alla leggera, per cui chi scrive i dialoghi magari non sa mettere le frasi nel contesto giusto e vengono fuori discorsi senza senso. Se vedi Ragazze Al Limite, film mediocre, anche quello si gioca un doppiaggio approssimativo, mentre in originale ha perlomeno un senso.

      Elimina

ADDIO A GIAMPIERO BONIPERTI

 In questi giorni in cui si stanno disputando gli Europei, dei quali consiglio la divertente versione commentata dai The Jackal su RaiPlay, ...