martedì 22 dicembre 2020

BEN IS BACK, OVVERO: NON SONO KEANU REEVES, MA NON TOCCATEMI IL CANE LO STESSO

 Ecco che Rai1 a sorpresa decide di diventare controcorrente rispetto lo spirito natalizio buonista della Disney o dei cinepanettoni di Neri Parenti, o Kurt Russell nei panni di Santa Claus, oppure ancora Kevin che perde l'aereo più e più volte, e per una sera ci ha portati nell' atmosfera natalizia con un film del 2018 ambientato appunto la vigilia di Natale, ma con un saporaccio amaro sotto che non riesci a levarti per tutta la pellicola.


Un po'quel sapore che stiamo sentendo un po' tutti con le varie restrizioni (doverose) che quest'anno ci costringono ad un periodo di Natale/Capodanno dimesso, intimo, insolito e pure surreale se vogliamo. La storia di questo film, andato in onda la settimana scorsa, parla infatti del ritorno a casa a sorpresa di Ben, un ragazzo diventato tossicodipendente a causa dell' assunzione eccessiva di antidolorifici (prescritti a muzzo da un medico incompetente dopo un incidente), grazie ad un permesso speciale giusto per il Natale. La situazione non sarà esattamente festaiola però a causa della diffidenza verso di lui manifestata specialmente dal nuovo marito di sua madre Holly (Julia Roberts) e poi per alcune cattive compagnie che inevitabilmente, come succede nella realtà, vengono a sapere del suo ritorno e lo vogliono di nuovo "nel giro" per una questione di debiti insoluti. Proprio per ricattarlo qualcuno si introduce in casa e rapisce Ponce, il cagnolino di famiglia. Ecco, se Ben od Holly si fossero chiamati John Wick sapremmo già bene come sarebbero andate le cose, ma qui non siamo in quel film perciò non spoilero nulla di più. Si racconta che sia ispirato ad una storia vera e se volete si trova su Raiplay.

2 commenti:

  1. Visto un po' di tempo fa, ti dirò, a me era piaciuto.
    Ricordo che la Roberts l'avevo trovata perfetta, un buon film, un argomento delicato, fa riflettere.
    👋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si, non è un brutto film, anzi... sicuramente è più realistico di tanti cinepanettoni

      Elimina

SCONTRI STELLARI OLTRE LA TERZA DIMENSIONE, VISTO E RECENSITO DA MADAME VERDURIN

 Oggi passo nuovamente la parola ad un'ospite d'eccezione,  MADAME VERDURIN  che, tramite un gioco da lei indetto sul suo blog, da c...