domenica 6 dicembre 2020

IL MOSE VS. LUCIO DALLA



A quanto pare il discusso Mose è riuscito a mettere a sua volta in discussione le parole di Lucio Dalla in COME È PROFONDO IL MARE

che dice "Il pensiero come l'oceano 
Non lo puoi bloccare Non lo puoi recintare", perché invece pare proprio che il fenomeno dell' acqua alta a Venezia sia stato arginato (è il caso di dire) da questa barriera meccanica, su cui anch'io avevo dei dubbi, in questi giorni di piogge intense in cui di solito l'acqua arriva sopra alle ginocchia. Ok, il mare adesso lo abbiamo recintato, ma per fortuna il pensiero rimane ancora libero, come il canto dell'altro famoso Lucio, ovvero Battisti... Si, sto divagando, ma comunque è stata un'occasione buona per riascoltare una stupenda canzone di Dalla che non guasta mai.

7 commenti:

  1. Bello questo post 👍
    Potrai farmi stare zitta, ma non riuscirai mai a bloccare il mio pensiero!
    Poi Dalla, cosa ci ha lasciato??! Poesia in musica! Ciao Lucio, ci manchi. L'anno scorso quando il mondo era ancora frequentato... sono stata a Bologna, ho visitato la sua casa....bei ricordi sembra passato un secolo 😧

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. E quest'album segna anche il passaggio di Lucio anche ai testi, che prima si faceva scrivere. E direi che ci ha guadagnato parecchio a scriverli da solo.

      Elimina
  2. Certamente, e poi così, a pelle, credo anche che sia stata una bella persona, a me piaceva, mi trasmetteva simpatia e una grande umanità. I suoi testi sono profondi....come il mare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto in concerto diverse volte. Era molto divertente negli intermezzi tra un brano e l'altro. 😀

      Elimina
  3. Beh, ma quindi funziona?
    Il mare è stato solo fermato un attimo, ma resta sempre libero, come la musica^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A quanto pare ha funzionato.😀. Ha difeso Venezia, ma fondamentalmente resta libero...

      Elimina
    2. ...il mare come il pensiero ovviamente...

      Elimina

SCONTRI STELLARI OLTRE LA TERZA DIMENSIONE, VISTO E RECENSITO DA MADAME VERDURIN

 Oggi passo nuovamente la parola ad un'ospite d'eccezione,  MADAME VERDURIN  che, tramite un gioco da lei indetto sul suo blog, da c...