mercoledì 4 marzo 2020

LUCIO DALLA COL TRATTORE (MOLTO PRIMA DI ROVAZZI) AL CINEMA NELLA MAZURKA DEL BARONE, DELLA SANTA E DEL FICO FIORONE


Oggi 4 marzo è la data di nascita di Lucio Dalla, il cantautore che ha tenuto compagnia a diverse generazioni sapendosi reinventare nello stile grazie anche ai suoi collaboratori (Roversi, Ron, Gli Stadio) e ai partners musicali, da De Gregori a Morandi con i quali ha condiviso dischi insieme e relativi tour e in particolare con Francesco ha avuto il coraggio di riportare la musica dal vivo dopo un brutto periodo degli anni 70 di cui ho parlato QUI.
Non si è fatto nemmeno mancare delle comparsate cinematografiche come in questo "La Mazurka Del Barone, Della Santa E Del Fico Fiorone", diretto da Pupi Avati e con Ugo Tognazzi, Paolo Villaggio, Gianni Cavina, Delia Boccardo.

Persino Carlo Rambaldi faceva parte della squadra e ovviamente si occupava degli effetti speciali, ma niente astronavi o mostri eh, no, no assolutamente, come conferma anche Lucio:

Film questo che dal titolo pareva la solita roba comica sopra le righe dove potevi trovare Alvaro Vitali, Edwige Fenech, Renzo Montagnani, Barbara Bouchet, con poppe al vento e situazioni piccanti, e invece è una cosa molto diversa, quasi "felliniana" anche se un po' di fanservice alla fine ci stava anche lì perché, figurati, lo buttavano anche nei poliziotteschi di Maurizio Merli.
Ecco la scena con Lucio

Perché qui oggi mi va di ricordarlo, si, ma in questa divertente veste alternativa.
D'altronde io sono una canaglia... ma lui, Lucio che sul citofono si firmava Domenico Sputo, come canaglia non era certo da meno...

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

NELSON MANDELA E INCEPTION

 Esattamente 60 anni fa, cioè il 12 giugno del 1964, Nelson Mandela, attivista anti apartheid e premio nobel per la pace, nonché presidente ...