venerdì 4 settembre 2020

LES CHARLOTS, I (QUASI) BEATLES D' OLTRALPE

 I Beatles hanno lasciato il segno un po'ovunque, nella musica soprattutto, ma anche nel cinema e nella tv tanto che negli U.S.A. esisteva una serie animata in stile Hanna & Barbera con protagonisti i FabFour.
Ma gli americani, mai sazi, si sono inventati anche i Monkees, protagonisti di una serie di telefilm e solo successivamente anche campioni di vendite discografiche per esempio con I' m A Believer coverizzata in Shrek dagli Smash Mouth e ovviamente nella famosa versione italiana di Caterina Caselli.
Vuoi che agli amici francesi (ma quanto torna la Francia nei miei post ultimamente?) non gli venga una qualche idea simile?
Ed ecco Les Charlots, gruppo pop demenziale che inizialmente con un altro nome accompagnavano l' Antoine di Pietre e che diventano protagonisti di una serie di film quasi tutti sotto la regia di Claude Zidi, e che con l'appellativo "5 Matti" negli anni 70 riempiono anche le sale italiane con le loro avventure strampalate Al Servizio Di Leva, Al Supermarket, In Guerra, Allo Stadio, In Mezzo Ai Guai, Alla Corrida, persino in versione moschettieri Al Servizio Della Regina.
Divertimento molto leggero sui livelli delle commedie di Steno, che funzionava talmente bene da noi al punto che arrivano pure i titoli italiani ispirati a quella serie ed ecco 4 Marmittoni Alle Grandi Manovre con Gianfranco D'Angelo, Lino Banfi, Alvaro Vitali e altri specialisti del genere, dove però si vira parecchio sul pecoreccio, cosa che invece nei film dei nostri musicisti non si toccava mai.
Al massimo qualche gag per cui i cinque si ritrovavano regolarmente completamente nudi in pubblico.
Gira gira i ragazzi, passando qualche cambio di formazione, sono arrivati persino in gara al Festival Di Sanremo con Mon Ami Tango,
cantando in italiano con l' accento che anni prima il loro amico Antoine aveva già portato su quel palco. E il cerchio si chiude, mentre in Italia noi eravamo già da tempo padroni del campo con i famosi musicarelli degli anni 60 che vedevano protagonisti i vari Morandi, AlBano, Maurizio Arcieri, Caterina Caselli, Bobby Solo ecc ecc, con storie più sentimentali che altro, ma che hanno segnato un lungo e florido periodo della nostra storia musicale e cinematografica.

2 commenti:

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

NELSON MANDELA E INCEPTION

 Esattamente 60 anni fa, cioè il 12 giugno del 1964, Nelson Mandela, attivista anti apartheid e premio nobel per la pace, nonché presidente ...