mercoledì 9 settembre 2020

V-VISITORS... PURTROPPO NON TUTTO È COME SEMBRA

 Ho avuto un breve momento di gioia quando sul menù di Prime ho visto apparire la gloriosa V rossa di V-Visitors.

Breve momento subito svanito perché speravo si trattasse della serie vera, storica del 1983 e invece sono solo i 19 episodi dell' 84/85, successivi alla serie ufficiale e alla miniserie The Final Battle che concludeva la battaglia contro gli alieni lucertoloni camuffati con maschere da umani.

In Italia la prima serie e la miniserie successiva di tre episodi sono state presentate come un prodotto unico ed era comunque dignitoso, ben realizzato per essere una cosa per la tv degli anni 80, con effetti speciali notevoli ed una tema di apertura che porta la firma di Barry De Vorzon,

cioè quello dei Guerrieri Della Notte, non so se mi spiego, e pure con un Robert Englund nei panni di un alieno buffo in completa antitesi con il personaggio che lo consacrerà nell' olimpo dell' horror grazie a Wes Craven. Tutti noi eravamo un po' innamorati della perfida (ma sexy) Diana che si mangiava i porcellini d' India in un sol boccone,

ed esaltati dalle imprese eroiche del giornalista Mike Donovan, cioè quel Marc Singer che dopo questo grande successo si è trovato pure impelagato in produzioni al limite del trash. Colpa forse di quei famigerati e ridicoli 19 episodi che, al contrario della serie bella che aveva una trama orizzontale con chiari riferimenti al nazismo, questi invece avevano trame autoconclusive ed erano di una bruttezza devastante, talmente brutti che alcuni ulteriori già programmati non vennero nemmeno più girati perché gli ascolti erano in calo precipitoso e la serie si interrompe così. Sembra quasi il destino che è toccato a quell' altra serie che adoro e che è Spazio 1999, maestosa e cupa (quasi horror) nella prima stagione e demolita nella seconda da Fred Freiberger e le sue americanate tutte da ridere.
Magari mi rifaccio con il remake più recente di Visitors, sempre su Prime, dove almeno c'è Morena Baccarin, che è sempre un bel vedere...

6 commenti:

  1. Notare che il remake come la serie degli anni '80 si chiude con un finale apertissimo, essendo stata cancellata sul più bello... quindi aspettati di rimanere di sasso alla fine!

    RispondiElimina
  2. Della nuova versione aveva apprezzato solo Morena Baccarin, perché ogni cosa migliora con Morena Baccarin. Ma non è nemmeno da mettere, non allaccia nemmeno le scarpe all'originale ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh la Baccarin pure in Deadpool quanto l'abbiamo amata? Non c'è scampo😂😂😂

      Elimina
  3. Preferivo sicuramente l'originale, ma ho visto la prima stagione del remake con piacere, ma ammetto che la sua chiusura improvvisa non mi ha procurato chissà che dispiacere.

    RispondiElimina

SI VIVE UNA VOLTA SOLA... MA SOLA NEL SENSO DI "SOLA"?

 La "sola" è la fregatura che ti viene rifilata dal gaglioffo di turno con la chiara intenzione di turlupinarti. Al che, dopo aver...