giovedì 15 aprile 2021

DUE ADDII DI CINEMA NELL' OMBRA, MA NON PER QUESTO MENO IMPORTANTI

  Due addii oggi legati molto strettamente al cinema e in un caso anche alla musica. Cominciamo con il primo. 

Le locandine dei film ultimamente vengono realizzate con artificiosi Photoshop e collage di foto, alcuni ben fatti, altri un po'approssimativi (per non dire "a cazzo"), ma non sempre dipende dal valore effettivo della pellicola. Fino agli anni 80, però, tali locandine erano delle vere e proprie opere d'arte, cioè dei quadri, dei disegni ricavati, certo, copiando fotografie, ma completamente fatti a mano da artisti come colui di cui piangiamo oggi la dipartita a 76 anni: Enzo Sciotti ha contribuito con il suo tratto a portare nel mito migliaia di film come questi:








Dalla commedia all'horror (dove ha dato sicuramente del suo meglio), dal giallo al sentimentale sono ognuna di loro dei veri e propri quadri realizzati da Enzo

e, in alcuni casi, pure moooolto migliori del film stesso,

come chi ha visto questo assoluto "capolavoro" del trash può testimoniare (eh, BOLLA?). Interessante anche scoprire alcune versioni di locandine mai andate in produzione, per ovvie ragioni, come questa per Agente 007 Licenza Di Uccidere:

 Enzo ha lavorato anche nel campo dei fumetti realizzando splendide copertine per le famose serie horror/erotiche Oltretomba e Terror Blu degli anni 70, pubblicazioni editoriali che, se all'inizio potevano vantare autori e disegnatori di ottimo livello, in seguito subiranno un drastico cambio di rotta decisamente verso il porno schietto e di qualità decisamente più bassa.

Un altro personaggio che ci lascia invece a 73 anni, anche lui legato al cinema, ma sempre nell'ombra, è Ermavilo, al secolo Ernesto Brancucci, paroliere e doppiatore, nonché adattatore in italiano delle canzoni della Disney dagli anni 90 e voce di Pumbaa,


il simpatico facocero della saga del Re Leone, dove appare però con un altro pseudonimo, cioè Mirko Pontrelli. Cioè, proprio il non voler apparire a tutti i costi eh?

Un addio quindi ad entrambi... o tutti e quattro... a sto punto non so bene nemmeno io...

6 commenti:

  1. Ho saputo di entrambi.
    Ermavilo grande interprete pure della sigla di DuckTales, per dirne una.
    L'arte di Sciotti meriterebbe una mostra o un bel libro, se non esiste già...

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Grande Enzo Sciotti, veramente un maestro delle locandine! Per un caso del destino ci ha lasciato anche Giannetto De Rossi, storico truccatore e collaboratore storico di Lucio Fulci...insomma altri pezzi del cinema di una volta che se ne sono andati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah lui me lo son perso. Beh hai fatto bene a ricordarlo tu.

      Elimina
  3. Meno male che ci sei tu Bobby, a ricordare personaggi importantissimi ma ignorati dai tg! Non avevo mai visto la locandina alternativa di Dr. No ma posso capire come mai non sia stata scelta... Ermavilo era un nome praticamente onnipresente nei titoli di coda dei cartoni animati na non sapevo delle sue diverse identità. Hakuna Matata dunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Ermavilo non avevano detto niente, ma di Sciotti si, con una panoramica dei suoi lavori più famosi. Ora posso dire di averti fatto scoprire una cosa su Bond che non conoscevi ancora😀.

      Elimina

SCONTRI STELLARI OLTRE LA TERZA DIMENSIONE, VISTO E RECENSITO DA MADAME VERDURIN

 Oggi passo nuovamente la parola ad un'ospite d'eccezione,  MADAME VERDURIN  che, tramite un gioco da lei indetto sul suo blog, da c...