lunedì 3 febbraio 2020

POWER RANGERS


La serie tv americana dei Power Rangers l'ho seguita sempre a tratti, cioè quando capitava che la tv rimaneva su quel canale e arrivava l'episodio, ma mai da vero fan che non vuole perderne nemmeno uno.
Una cosa bizzarra che avevo notato però era che, siccome gli americani utilizzavano le scene d'azione originali degli episodi giapponesi (loro, i giappi, lo avevano già fatto con i modellini di Anderson della serie U.F.O. di cui ho parlato QUI), succedeva che il Power Ranger giallo in borghese era una ragazza, ma in tenuta da combattimento si vedeva chiaramente che era un maschio. Differenza accentuata dal fatto che la Ranger rosa aveva una specie di gonnellino appena accennato e il giallo ovviamente no.
Differenze gender a parte era il classico prodotto da fascia oraria infantile, per cui i Rangers si trovavano a combattere contro gommosi mostroni buffi nel più classico stile japan.
Menzione particolare invece la merita il film del 2017 che ho guardato senza dargli troppo peso, memore dalla serie tv, e invece l'ho trovato molto bello. Forse proprio perché le mie aspettative erano basse.
E poi appare un Bryan Cranston seppure in versione pixelata 

che è stata per me la seconda sorpresa, dato che proprio non sapevo nulla di nulla del film.
Vedi che se si vuole si può rebootare una saga famosa senza renderla ridicola?
Qualsiasi riferimento a fatti o Star Wars esistenti è puramente casuale.

4 commenti:

  1. Sono delle generazione delle Tartarughe Ninja quindi i Power Ranger non li ho seguiti poi molto, però devo dire che la prima metà del film ricalcata sulla pellicola più citata della storia del mondo (The Breakfast Club) funziona molto bene, poi diventa una grossa puntate della serie, quindi il mio interesse è stato relativo, ma è un film migliore di quello che mi sarei mai aspettato, anche se non mi aspettavo molto ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Breakfast Club... dici niente... è senz'altro uno dei miei film preferiti, e i Simple Minds non hanno poi quella grande importanza nel film. Mi era sfuggita quella somiglianza, ma è vero. Anche a me forse è piaciuto per le basse aspettative che avevo.

      Elimina
  2. Verissimo, il film è un sacco valido ma secondo me pecca in due cose: mood un po' troppo darkeggiante (anche come colori, forse per rendere più serio il tutto) e i robot, che sembrano masse amorfe.
    Per il resto, gran bel film, ma non avrà mai un seguito.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo sentito invece di un possibile seguito. Ma in materia sei maestro tu Moz 😄😄😄 mi fido.

      Elimina

GLOBAL CITIZEN LIVE: 24 ORE DI SPETTACOLO

 Parola d'ordine: d ifendere il pianeta! Arrivano i Supereroi Marvel o DC? Ma vaaaa, lo si può fare anche con la musica, ed è quello che...