mercoledì 15 maggio 2024

L'ACCHIAPPATALENTI: UN GRANDE MOMENTO DI TELEVISIONE... O ANCHE NO

 Non me le vado a cercare (cioè, a volte si), ma stavolta ci sono finito per caso a vedere uno spezzone di L'Acchiappatalenti, il nuovo programma dell'iperentusiasta Milly Carlucci partito lo scorso venerdì e forse il destino, che sa sempre tessere le sue trame in maniera egregia, ha voluto che finissi a vedere uno dei momenti più tremendi con l'ESIBIZIONE del bruco che diventa farfalla.


Se l'avete visto potete capire di cosa sto parlando, sennò ve l'ho postato qui sopra così vi fate un'idea, e tale coincidenza che mi ha fatto cadere su Rai1 proprio in quel momento la considero appunto come un segno del destino per tenermi lontano da tale programma che sento sui livelli de Il Cantante Mascherato mixato con Italia's Got Talent e Tu Si Que Vales, con la differenza che negli altri due programmi i giudici potevano bloccare un'esibizione se non era gradita, mentre qui siamo andati avanti per quasi 10 minuti con un pazzo furioso che sbraitava in un italiano approssimativo terrorizzando la giuria (mentre io mi chiedevo WTF?) e in particolare Sabrina Salerno che aveva un problema con l'outfit e rischiava di finire a mostrare troppe grazie. 
Ah... Perché ho visto solo quello spezzone? 
Beh avevo appena finito di guardare qualcosa on demand su piattaforma che avevo scelto io e posso assicurare che qualsiasi cosa fosse era meglio di quello scempio televisivo che mi fa capire perché tanti stanno migrando sulla Nove e per il quale sono stati a milioni i commenti negativi sui social (vox populi, vox dei) nonostante un paio di performances decenti ci siano pure state. 
Per fortuna sta per arrivare Cattelan in prima serata dai... finché pure a lui non faranno il contratto per la Nove... 

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

CINEMA, DISCOTECA E GIORNALISMO IN LUTTO

 Anche oggi purtroppo ci sono degli addii in campi e situazioni molto diverse, partendo, per esempio con Dabney Coleman, 92 anni e attore st...