mercoledì 22 maggio 2024

NON AMO IL CALCIO, MA QUESTA È STORIA

 Nei corsi e ricorsi storici anche per uno come me che il calcio lo segue solo in pochissime occasioni (tipo nel 1982, giusto per far casino in strada) si finisce spesso a ricordare quella famosa partita del 1970, quella passata alla storia come LA PARTITA DEL SECOLO, quella che sembrava non finire mai e della quale avevo già parlato appunto in occasione della scomparsa di Franz Beckenbauer.


E infatti se ne riparla oggi perché è mancato ad 85 anni anche Karl-Heinz Schnellinger, proprio colui che, ormai allo scadere dei 90 minuti che mostravano l'Italia in vantaggio per 1 a 0, mentre stava già dirigendosi verso gli spogliatoi, si è visto arrivare addosso il pallone quasi per caso e, francamente con una mossa parecchio goffa, l'ha calciato nella nostra rete cambiando il risultato.

Schnellinger aveva giocato nel Milan tra gli anni sessanta e settanta. 
Quello lassù in alto è ovviamente un disegno in stile manga (come fossero Holly & Benji in quel campo da calcio che non finiva mai) ricavato da alcune foto che hanno immortalato quell'esatto momento in campo, e precisamente si tratta di questo scatto:


Addio Karl-Heinz. 

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

NELSON MANDELA E INCEPTION

 Esattamente 60 anni fa, cioè il 12 giugno del 1964, Nelson Mandela, attivista anti apartheid e premio nobel per la pace, nonché presidente ...