sabato 24 ottobre 2020

FRANCESCO BIANCONI - CERTI UOMINI, OVVERO: ALTRO CHE LE RIME "SOLE, CUORE, AMORE"

 Oggi post da bollino rosso perché si parla di canzoni con contenuti espliciti, come succede nel rap che anche lì mettono il bollone "explicit" sulla copertina del disco. Ma non di rap si tratta, bensì di musica cantautorale nella figura di Francesco Bianconi, leader dei Baustelle. I Baustelle hanno fatto cose interessanti e specialmente nell' ultimo album ci sono alcuni brani il cui arrangiamento con sound elettropop anni 80 ti fa saltare l'impianto stereo (tipo il brano Amanda Lear). Mi piace quella commistione tra il suono della voce di Francesco così DeAndreiano e la musica che sembra uscita da uno dei migliori album di Battiato. Non riesco però ad apprezzare un loro disco nella sua completezza. Ora Francesco Bianconi mette in standby la band e si concede un progetto solista dal titolo Forever e presentato da una canzone dal testo che definire particolare è un eufemismo: CERTI UOMINI, che consiglio di ascoltare con particolare attenzione.


Il brano è il terzo singolo che anticipa l'intero lavoro e parte proprio come se fosse Fabrizio DeAndrè a cantarla facendo una disamina sui vari caratteri maschili finché non arriva quel famigerato ritornello che (la stavo ascoltando su Radio DeeJay in macchina) per poco non mi fa andare a sbattere. In effetti anche con i Baustelle Francesco non ha mai girato molto intorno alle parole, cioè se doveva dire una cosa la diceva. Ma qui è ancora più diretto e disturbante al punto che non te l'aspetti. Non lesina nemmeno critiche verso i colleghi declamando:

"I cantanti ucciderebbero per apparire in un programma in televisione dove i discografici morti della Warner, della Universal e della Sony poi gli pubblicano la canzone" , 

parole sue estratte dal testo. Insomma, io sono canaglia, ma c'è chi mi surclassa di brutto...

4 commenti:

  1. Beh, io so che son venuto dalla fica e lì voglio tornare... :D
    Comunque, certo non le manda a dire.
    Anche se c'ha la fica qua (indico la fronte)^^

    Moz-

    RispondiElimina
  2. I Baustelle sono il gruppo che ascolto più frequentemente, ed amo i testi di Bianconi.
    Ho ascoltato anche l'album Forever da solista, e per la prima volta mi sono piaciuti più i singoli già pubblicati che quelli più nascosti nell'album.
    Bianconi è riuscito persino a rendere orecchiabile ( per i miei gusti ) una cover della canzone La Playa di Baby K, solo per questo meriterebbe i complimenti. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto, non riesco a farmi piacere i suoi lavori in toto, ma molte cose mi piacciono da impazzire, Charlie Fa Surf, Amanda Lear, Il Vangelo Di Giovanni...

      Elimina

SPACE JAM THE NEW LEGENDS: DAVVERO NE SENTIVAMO IL BISOGNO?

 Quanto era bello il primo film? Un sacco e pure di più, anche se io personalmente avevo preferito il successivo Looney Tunes Back In Action...