giovedì 1 ottobre 2020

SOLDATO BLU (TUTTO È COMINCIATO CON UNA CANZONE)


Ho in casa un 45 giri di Dalida, Mami Blue, che appartiene ai miei genitori, canzone piuttosto noiosa secondo me, ma sul lato B c'è una ballata che adoro in maniera particolare, dal sound vagamente irlandese, Prigioniera, con una didascalia tra parentesi che dice "dal film Soldato Blu". Bene, negli anni 80 sono riuscito a vedere il film trasmesso da TMC, ma di quella canzone inspiegabilmente nessuna traccia. Scopro solo recentemente che il brano è di Melanie Safka, cantautrice americana che ha partecipato allo storico concerto di Woodstock, e oltre a questa versione di Dalida ne esiste un'altra di Mia Martini, entrambe con testo di Bruno Lauzi, ma con parole differenti. Quindi forse il testo era solamente ispirato alla trama, ma nessun altro legame ho trovato con quel gran film se non una simile marcetta che la banda dell' esercito suona in una brevissima scena, ma ho dei seri dubbi a riguardo. Film che ho quindi poi rivisto integralmente dato che la versione per la tv aveva subito qualche taglio nella scena del massacro di cui i pellerossa erano vittime, mentre al cinema lo ricordo con il divieto ai minori di 18 anni proprio per le scene di violenza efferata e anche il poster originale che mostrava certe nudità faceva intuire che non era esattamente uno spaghetti western con Giuliano Gemma.


Versione censurata della locandina invece in spagna con un gonnellino sulle parti incriminate:

Si tratta di uno dei primi film dalla parte dei nativi americani molto prima di Balla Coi Lupi, nel quale pare ci siano anche riferimenti alla guerra del Vietnam allora in corso,  con una grande Candice Bergen, un giovane Peter Strauss e un viscido (come sempre) Donald Pleasence. Da recuperare se manca nella propria videoteca. E per finire, ecco la canzone che mi ha portato a tutto questo:

2 commenti:

  1. È tutta di oggi che provo a lasciare commenti qui, ci sono problemi su tutti i blog, speriamo bene:
    in sostanza dicevo che Soldato Blu per me è un cult, l'ho visto al liceo la prima volta ma a casa se ne parlava già, visto il suo peso culturale-cinematografico.
    La canzone penso di averla sentita, il motivetto non mi è nuovo, resta da capire come mai l'hanno associata al film.
    La risposta è nel brano americano originale??

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non appare nemmeno la versione originale, lo pensavo anch'io. Mah... comunque sono belli sia il film che il brano😀

      Elimina

GLI STATUS QUO PERDONO IL LORO BASSISTA E FONDATORE

 Chi non conosce e chi non ha ballato quella canzone, forse la più salterella del mondo, cioè quella che porta il titolo di  WHATEVER YOU WA...