lunedì 17 giugno 2024

FURIOSA: IL FUTURO CHE (FORSE) CI ASPETTA

 Oggi è la Giornata Mondiale per la Lotta alla Desertificazione e alla Siccità, quella situazione mostrata all'estremo in molte pellicole fra cui anche il nuovo Furiosa, il prequel di Mad Max Fury Road uscito da poco al cinema sempre per la regia di George Miller che, essendo anche l'autore della saga cartacea, dovrebbe saper benissimo come tradurre in immagini in movimento il suo lavoro, e difatti la critica era stata entusiasta e concorde nel ritenerlo un ottimo film. 


Ma dato che poi chi fa segnare gli incassi ai botteghini sono gli spettatori, a questi ultimi tocca il vero giudizio finale che purtroppo ha determinato un vero e proprio flop. 
Comunque il tema di oggi non è propriamente il cinema postatomico, bensì il lottare contro la siccità, ed è facile dirlo così, ma cosa puoi fare contro un elemento naturale come il Sole che scalda la terra giustamente già in questa stagione per arrivare a picchi da paura in piena estate? 
Ah beh, gli scienziati di alcuni paesi hanno inventato il modo per far piovere a piacimento, ma purtroppo giocare con gli eventi atmosferici non è mai una buona idea perché poi la natura cerca sempre di rimettere le cose a posto e, come si è visto dai tg, si scatenano tifoni e uragani che sembra di stare in uno di quei film apocalittici e invece è tutto vero. 
Ora non dico che ci troveremo presto in una situazione alla Mad Max o Furiosa, appunto (siii Anya Taylor Joy anche rapata con un braccio mozzato è sempre da panico), dei quali George Miller prima del flop stava già pensando all'episodio successivo (quindi ora vedremo gli sviluppi futuri). 
Cioè non sarà a breve che ci troveremo tutti nel deserto con macchine e moto assemblate alla meglio a combattersi per acqua e carburante... 
No, presto no e per ora quelle avventure dove chi ha la pelle più dura vince sugli altri ce le gustiamo al cinema che ci piace (o ci piaceva) tanto vederle lì... 
Ma nemmeno fra tanto tempo forse ci toccherà... 

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DOCTOR WHO: SEMPRE AVANTI NEL FUTURO E INDIETRO NEL PASSATO

 La nuova rigenerazione di Doctor Who (perché se siete dei whovians non si parla di semplice serie, ma appunto rigenerazione) mi ha conferma...