giovedì 14 ottobre 2021

MENTRE PER QUALCUNO STAR TREK DIVENTA REALTÀ, ABBIAMO ANCHE DUE ADDII TRA MUSICA E CINEMA

 Realtà quella che ha sperimentato William Shatner a 90 anni grazie a Jeff Bezos che l'ha spedito veramente nello spazio per qualche minuto con la sua Blue Origin, dopo aver passato una vita sulla plancia (finta) dell'Enterprise nei panni del capitano James T. Kirk.


Ovviamente non devo specificare chi sia William nella foto... Vero? 
Purtroppo però le notizie sono anche meno liete, poiché un altro attore, stavolta italiano, dopo aver raggiunto la ragguardevole età di 95 anni, ci ha lasciato in questi giorni: si tratta di Elio Pandolfi, attore, doppiatore e pure cantante che nei miei ricordi personali era la stentorea voce italiana del COLONNELLO BUTTIGLIONE


in quella serie di film nati da un personaggio di Alto Gradimento e di cui ho già parlato su queste pagine; film altamente demenziali (ma divertenti) che riempivano le sale negli anni 70. 
Ma se si va a vedere la quantità di attori che Elio ha doppiato nella sua lunga carriera si scopre che sono davvero moltissimi, e persino Stanlio ha parlato italiano grazie a lui.

In più ovviamente è stato anche attore al cinema e molto presente in tv in quelle prose che la Rai mandava in onda ogni settimana di venerdì quando lo schermo era ancora in bianco e nero. 
Anche la radio trasmetteva le prose dove recitava il buon Pandolfi, questo ancora anni prima, e me lo ricordo di averle ascoltate forse a letto durante qualche influenza invernale con il febbrone, perché erano cose che mi affascinavano dato erano corredate di rumori di fondo come galoppar di cavalli, pioggia, spari e quant'altro potesse far lavorare l'immaginazione dell'ascoltatore, e forse con gli effetti della febbre diventava tutto più reale... 
Eh si, al cervello veniva richiesto di lavorare un pochino di più rispetto allo streaming attuale dove il massimo dell'esercizio è quando decidi di vedere un film o una serie con i sottotitoli. 
E coi sottotitoli son pigro e l'ho già ribadito più volte 😜. 
Ma ora cercherò di non divagare troppo e concludo con questo vintaggissimo, ma storico, spot della Motta (1961) dove i protagonisti sono TOTO E TATA,

ed Elio dava appunto la voce a Toto.
Altro addio invece nella musica irlandese folk per l'ultimo saluto a Paddy Moloney,

(quello seduto al centro), che aveva 83 anni ed era il co-fondatore dei Chieftains; la cosa buffa è che nel mio immaginario di quando leggevo CIAO 2001, io, cresciuto tra Beatles e Pooh, sentendo nominare questi dal nome apparentemente duro li credevo ingenuamente una band metal e invece siamo in un mondo totalmente diverso. 
Sti "ragazzi" me li ritroverò anni dopo, nel 1990 sul palco del The Wall berlinese insieme a tutti gli ospiti invitati da Roger Waters, e due anni dopo ad accompagnare l'altro Roger, che di cognome fa Daltrey, per una insolita, ma bellissima, versione di BEHIND BLUE EYES
Addio Elio e Paddy. 

2 commenti:

  1. Quando ho sentito che William Shatner sarebbe andato davvero nello spazio mi è subito venuto in mente Space Cowboys :) E' una cosa bellissima.

    RispondiElimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DEL SENNO DI POI... SONO PIENI GLI ABISSI

 Risale ad un anno esatto fa quella tragedia sottomarina del Titan dove cinque persone hanno perso la vita sperando di andare ad esplorare i...