venerdì 2 dicembre 2022

C'ERA UNA VOLTA UN PICCOLO SMS...

 La data di domani è da segnare sul calendario perché sarà un giorno molto speciale dato che proprio il 3 dicembre del 1992 accadde un evento che cambierà per sempre il nostro modo di comunicare: venne infatti inviato il primo SMS su rete Vodafone e conteneva la frase "Merry Christmas", magari allora un po' in anticipo sui tempi, ma ora, che i tempi sono cambiati e siamo ormai avantissimo, quanto mai adatta in questo periodo dell'anno in cui gli ipermercati sono già pieni di arredi natalizi e proposte di regali, come anche gli spot in tv stanno sullo stesso trend. 


In verità il messaggio venne inviato da un computer verso il cellulare di Richard Jarvis, un dipendente della compagnia, mentre per avere il primo vero e proprio messaggio fra telefonini si dovrà attendere l'inizio dell'anno successivo per mano di uno stagista della Nokia. 
Un piccolo messaggio per l'uomo e un grande investimento per l'umanità che da quel momento si ritroverà legata indissolubilmente a questo modo di comunicare, con i pro della rapidità e i contro della spersonalizzazione, con le varie innovazioni che arriveranno man mano col passare degli anni come il T9 che tante volte ti fa scrivere delle perfette minchiate, e i servizi di messaggistica capitanati da WhatsApp e gli altri tutti dietro (forse ricordate che c'era anche Viber?), sempre più pieni di opzioni con la possibilità di allegare foto e video, e poi ancora le chat di gruppo, le videochiamate che nel lockdown sembrava che morivi se non vedevi la persona con cui comunicavi, mentre di solito invece scrivevi o telefonavi in incognito seduto sul water, con la barba di una settimana, vestito così male che manco gli zingari (io personalmente in casa ho spesso il look di DRUGO LEBOWSKI, tappeto compreso). 
Ecco da quel fatidico giorno è cominciata la nostra dipendenza dagli SMS, e se volete potete anche ringraziare l'inventore di tale sistema, tale Neil Papworth,


il programmatore che ha scritto quell'augurio di Buon Natale. Naturalmente se lo fate lo dovete fare con un SMS... 

6 commenti:

  1. A volte cerco di spiegare ai miei figli che quando io ero piccola non solo non esistevano gli smartphone ma nemmeno i telefonini con gli sms: mi guardano come se fossi un fossile di dinosauro XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed erano solo 40 anni fa... Però io ricordo perfettamente quel periodo come forse il migliore della mia vita

      Elimina
  2. Ma sai che quasi quasi questo Natale mando degli SMS al posto dei messaggi Whatsapp? :D
    Fu una vera e propria rivoluzione, senza dubbio...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto coi piani telefonici ormai hai tutto incluso, anche gli sms

      Elimina
  3. Il mio titolare non ha WhatsApp, quindi se devo comunicargli qualcosa velocemente, gli mando un SMS.
    Erano secoli che non ne inviavo uno. Ormai sono preistorici.
    Buon compleanno al primo Merry Christmas.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E facciamogli anche gli auguri di Buon Natale a sto punto 😉

      Elimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

GLI SPIRITI DELL'ISOLA: NON TUTTO È COME SEMBRA DAL TRAILER

 In vista dei prossimi  OSCAR di marzo mi son dato da fare dato che nelle sale è arrivato Gli Spiriti Dell'Isola, uno dei candidati che...