sabato 31 dicembre 2022

E ANCHE STO 2022 SE LO SEMO TOLTO DALLE PALLE...

 Alla fine dell'anno, come di consueto, mi guardo sempre un po' indietro, intanto perché è sempre bene guardarsi le spalle che non si sa mai, e Buffalo Bill infatti al saloon si sedeva sempre con le spalle al muro e lo sguardo rivolto verso l'ingresso (cosa che forse inconsciamente faccio anch'io spesso davvero), ma anche perché mi piace curiosare fra i post passati magari anche per rileggere i commenti, perché sono sempre graditi, e nello stesso modo spero siano graditi i miei di commenti quando mi intrufolo sui blog altrui.


Dopo aver lasciato il compito degli auguri al buon Riccardo Garrone perché li faceva come solo lui sapeva fare (nel film Vacanze Di Natale erano quelli appunto natalizi, ma vanno bene lo stesso modificandoli solo un pochino), è di questi giorni la notizia che Pelè, già da tempo malato di cancro con le cure che non davano più alcun giovamento, ci ha lasciati ad 82 anni dopo essere stato quella leggenda del calcio che ben conosciamo tutti anche se non siamo dei tifosi veri e propri.

È da ricordare la sua presenza anche nel mondo del cinema con Fuga Per La Vittoria dove, ovviamente, giocava una partita alla quale partecipava anche il già Rocky e futuro Rambo, cioè Sylvester Stallone. 
Altro addio importante lo dobbiamo dare alla stilista Vivienne Westwood che se ne va ad 81 anni.

Fu lei, da sempre trasgressiva, ad inventare il look dei Sex Pistols di cui consiglio l'ottima SERIE TV (una delle migliori del 2022) diretta da Danny Boyle, un regista che, se amate il cinema, non ha bisogno di presentazioni. 
Sempre per quanto riguarda il cinema, uno dei miei argomenti/passione base, nell'anno che si sta concludendo ha fatto la parte del leone proprio quello della MGM

che ruggisce nell'apertura di tutti i film di 007 e quindi pure nell'ultimo capitolo versione Daniel Craig, quel NO TIME TO DIE che ha un film di guerra omonimo del 1958 prodotto (pensa un po') da Albert R. Broccoli con Irving Allen, e diretto da quel Terence Young che qualche anno dopo darà il via a tutta la saga.

Nel vintaggissimo film appare anche già per la prima volta Luciana Paluzzi che ritroveremo in Thunderball (piccolo il mondo eh?) e in seguito in pellicole dal valore più che discutibile di cui, ovviamente ho già parlato QUI e sopratutto QUI, ma sempre targate MGM.

Film diventato epocale invece quello con Craig non solo perché chiude definitivamente un'era e tuttora non è ancora chiaro come e con che volto proseguiranno le avventure della spia più famosa del mondo, ma perché la chiude con una cosa che è assolutamente certa: cioè che d'ora in poi 007 non sarà più "al servizio della Regina" per CAUSE di forza maggiore, cioè un'altro degli eventi eclatanti che hanno segnato il 2022. 
In tv, oltre al ritorno alla grande di STRANGER THINGS, che ha giovato pure a KATE BUSH facendola tornare nelle classifiche,
e la novità della serie tutta matta SHE-HULK, ha fatto la sua bella figura il personaggio di Drusilla Foer alla conduzione dell'ALMANACCO DEL GIORNO DOPO in versione aggiornata quanto basta per diventare un minishow che è appena tornato con la nuova edizione.

Drusilla ha avuto anche una parte in SEMPRE PIÙ BELLO, l'ultimo episodio della saga adolescenziale con Ludovica Francesconi. 
Per la musica nello scorso gennaio abbiamo avuto la grave perdita del cantante e attore MEAT LOAF, e poi in estate, mentre sono uscite parecchie OTTIME COSE ITALIANE che stavano alla pari dei prodotti internazionali, e c'è stato pure il grande ritorno degli ABBA digitalizzati, ci siamo persi anche IRENE FARGO (mia passione personale) e TONINO CRIPEZZI dei Camaleonti. 
È di poco più di un mese fa invece la dipartita di CARMELO LABIONDA, cioè il 50% per cento dei LaBionda, nome storico della Italo Disco. 
Ma fra i post un po' più antichi noto che ha suscitato ancora interesse la DISCO SPAZIALE con tutti i suoi rappresentati di cui i ROCKETS sono ancora gli alfieri

seppure in formazione rinnovata per l'80 per cento e Amadeus li ha portati all'ARENA DI VERONA con un'esibizione che ha fatto discutere molto anche per i tagli brutali fatti dalla Rai. 
In effetti anche in questi giorni ho rispolverato per riascoltarli parecchi dischi di quel periodo, tipo GRACE SLICK, JONI MITCHELL, PAUL YOUNG, GENESIS, che nulla c'entrano con la disco spaziale, ma quando cominciano ad uscire le prime note (urca!) mi parte un turbinio di ricordi legati perlopiù a viaggi in auto, perché tali album giravano in cassetta stabilmente sulle "prestigiose" vetture che ho avuto, dalla 127 alla Renault 4, giusto per fare due esempi del "lusso", rigorosamente acquistate usate, con chilometri sicuramente ribassati

e che macinavano asfalto e caselli come se non ci fosse un domani, e poi anche in versione cd ed mp3 col passare degli anni. 
Vibrazioni positive di cui tanto sento il bisogno mentre continuano le guerre (che davvero si fa fatica a crederci che sia ancora necessario risolvere le cose in questo modo e a quello là gli daresti una raffica di schiaffi sul coppino che manco fosse Gianni dei BRUTOS), 

gli attentati e i contagi con relativi lockdown (tipo in Cina, visto che roba? Mica scherzano lì) per il Covid-19 che ormai si fa un baffo pure dei vaccini automodificandosi per sopravvivere. 
Tant'è che l'invasione aliena con l'intenzione di sterminare il genere umano che tanti film di fantascienza hanno provato ad immaginare con astronavi, mostri e raggi laser,

invece pare che si stia realizzando con un piccolissimo micro-organismo che (chissà?) magari piano piano diventerà l'unico abitante della terra insieme ai batteri (e ai cinghiali ovviamente).

Più o meno come accadde con i dinosauri. 
E la terra, eliminato l'uomo che tanti danni le sta facendo a lei e a se stesso, allora a quel punto tornerà a rifiorire. 
Hai visto mai che qualcuno non ci faccia pure un film su sto soggetto che un po' ricorda ULTIMATUM ALLA TERRA... 
Vabbè, in conclusione gli eventi, i fatti (anche gli strafatti e rifatti) di quest'anno sono stati parecchi e ovviamente ora non sto a ripeterli tutti. 
Intanto, fra tutto questo "ottimismo" aggiungo un Buon Anno e benvenuto 2023, mandando ancora un ultimo addio a Vivienne, Pelè e anche al Papa Emerito Benedetto XVI

deceduto proprio stamani a 95 anni.

4 commenti:

  1. Anch'io l'anno scorso ho fatto gli auguri sul blog scegliendo la scenetta di Garrone, ma quest'anno ho voluto essere più positiva.
    Oddio, meglio evitare di utilizzare questo aggettivo, finché il Covid non sarà che un lontano ricordo. 😂

    Buon anno a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio! Allora ho copiato inconsciamente 😬.
      Vabbè Buon Anno!

      Elimina
  2. Ho riso l'altro giorno quando, sul blog di Claudia, scrivevi che in fatto di gusti musicali hai una personalità multipla. Io penso che finirei internata, se qualcuno vedesse la lista dei miei brani preferiti su Spotify XD
    Auguri di buon anno! Speriamo che il 2023 non faccia troppo schifo...

    RispondiElimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

STAI CON ME OGGI? GLIELO DÒ IO L'OSCAR A BILLY CRYSTAL

 Billy Crystal nella sua lunga carriera non ha mai preso un Oscar, ma solo un EMA per  TERAPIA E PALLOTTOLE diviso con Robert DeNiro come c...