sabato 3 settembre 2022

SE PIOVE NON LAMENTATEVI COL GOVERNO LADRO, CHE CERTA MUSICA È ANCHE PEGGIO DEL MALTEMPO

 Sembra proprio che ormai siamo giunti alla fine dell'estate in anticipo con tutti i maxi acquazzoni a carattere temporalesco che si stanno abbattendo sulla nostra penisola provocando anche ingenti danni e, purtroppo anche vittime illustri come Roberto Balocco, e anche meno illustri, ma non per questo meno importanti.


Fine estate anticipata, quindi, e anche un po' di conti sui dischi che ci hanno accompagnato nei mesi scorsi, dischi che purtroppo brillano, i più, per una gran bruttezza come l'ultimo, da primo premio, PEACE AND LOVE di Francesco Gabbani che ha rifatto pari pari Occidentali's Karma, ma più brutta, che tanto, dice, anche i BLACK EYED PEAS hanno rifotocopiato I Gotta Feeling e non posso farlo io?
Marco Mengoni invoca NO STRESS, ma, personalmente, ottiene l'effetto contrario almeno su di me,
come anche CARAMELLO della joint venture che vede Rocco Hunt con Elettra Lamborghini e Lola Indigo.
Jovanotti ci tormenta con la sua I LOVE YOU BABY, forse una delle sue peggiori canzoni del suo pur vasto repertorio, ma, nonostante tutte le critiche che gli piovono addosso, del suo JOVA BEACH Party io continuo ad avere un'opinione positiva,
che invece non mi riesce di avere per LA DOLCE VITA di Fedez Tananai e Mara Sattei che vuole essere un chiaro cavalcare il successo dello scorso anno dove Orietta Berti ha insegnato a tutti come si canta.
Non so proprio cosa dire di Baby K con Mika perché la canzone BOLERO è talmente insulsa che non provoca alcuna reazione, anzi apatia totale.
Menzione positiva invece per Carmen Consoli in coppia con Ornella Vanoni ad interpretare con un nuovo arrangiamento quel L'APPUNTAMENTO

cavallo di battaglia della signora della musica italiana ed ancora oggi una canzone meravigliosa. 
Come anche l'altro incontro di generazioni diverse che avviene fra Cerrone (classe 1952), mito della disco anni 70, il quale riprende la sua Call Me Tonight del 1979, ne inverte il senso del titolo rinominandola NON CHIAMARMI MAI e la fa cantare in italiano da Colapesce & DiMartino.
E meno male che qualcosa di buono c'è in quest'estate, ma ce lo devono far sentire i senior, pensa te, e sempre pescando dal passato. 
Forse son segnali da non sottovalutare. 

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DOCTOR WHO: SEMPRE AVANTI NEL FUTURO E INDIETRO NEL PASSATO

 La nuova rigenerazione di Doctor Who (perché se siete dei whovians non si parla di semplice serie, ma appunto rigenerazione) mi ha conferma...