venerdì 21 gennaio 2022

LA MACCHINA DEL TEMPO SI È FERMATA PER WEENA

 Cinema d'altri tempi e fantascienza molto raffinata quella firmata da George Pal, quello del primo LA GUERRA DEI MONDI del 1958, per capirci. Anche L'UOMO CHE VISSE NEL FUTURO del 1960 porta la sua firma e, oltre ad un Rod Taylor protagonista mattatore, c'era anche la splendida Yvette Mimieux


che interpretava l'eterea e deliziosa Weena della comunità degli Eloi e fra i due nasceva inevitabilmente la storia d'amore.

L'attrice tornerà due anni dopo a recitare con lo stesso regista in Avventura Nella Fantasia, un bizzarro film sui fratelli Grimm (molto prima di Terry Gilliam) e su come hanno cominciato a scrivere le favole che conosciamo; una simpatica curiosità sul doppiaggio italiano vedeva i due fratelli doppiati dalla futura coppia di ATTENTI A QUEI DUE, cioè Pino Locchi e Cesare Barbetti. 
Yvette purtroppo è mancata ad 80 anni dopo essere apparsa in diverse pellicole delle quali posso dire di aver visto sicuramente L'Odissea Del Neptune Nell'Impero Sommerso che, nonostante un cast altosonante, era penalizzato da effetti speciali ben poco "speciali", e THE BLACK HOLE, quel film con cui la Disney aveva tentato la carta pretenziosa della fantascienza in grande stile

(anche qui con un grosso cast, e difatti Yvette è qui sul set con Anthony Perkins) dopo essere stata preceduta da Lucas con Guerre Stellari, e di quanto il Topo ne ha rosicato ne ho parlato nel POST DEDICATO a quel film. 
Altro nome del cinema a cui dobbiamo dire addio, ma stavolta pienamente francese, mentre Yvette lo era solo per parte di padre, è il giovane Gaspard Ulliel,

deceduto a causa di una drammatica caduta sugli sci a soli 37 anni. 
La sua carriera cinematografica si alternava con quella di modello che forse gli portava maggiori soddisfazioni in quanto come attore personalmente lo posso ricordare solo per il pessimo Hannibal Lecter - Le Origini Del Male, che non è esattamente un buon biglietto da visita, ma sono sicuro che si sarà trattato di una scelta sbagliata e gli saranno capitati copioni migliori in passato. 
Un adieu ad entrambi, Yvette e Gaspard. 

2 commenti:

  1. Cavolo! Non avevo collegato che la Mimieux era la stessa della macchina del tempo e di Black Hole! È vero, non è nemmeno tanto cambiata eppure non mi ero accorta di questa cosa.
    Dispiace sempre quando qualcuno se ne va (così giovane come nel secondo caso poi, ancora peggio)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io in realtà non avevo collegato subito l'attrice ai due film, a causa della grande differenza temporale.

      Elimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DOCTOR WHO: SEMPRE AVANTI NEL FUTURO E INDIETRO NEL PASSATO

 La nuova rigenerazione di Doctor Who (perché se siete dei whovians non si parla di semplice serie, ma appunto rigenerazione) mi ha conferma...