lunedì 7 febbraio 2022

GHOSTBUSTERS LEGACY (MA FORSE IO HO VISTO "AFTERLIFE"?)

 Voglio ringraziare di cuore tutti coloro che hanno scritto peste e corna di questo film, e con alcuni ho pure un rispettoso rapporto di interazione sui rispettivi blog.


Si, perché a sentirne parlare così male mi ero ormai convinto che il film di Jason Reitman, figlio di Ivan, fosse una roba brutta, magari non come il remake al femminile, ma, per dire, più brutto del secondo ed insipido episodio, e già quel cambio di titolo immotivato mi faceva supporre il peggio, poiché i titolisti italiani avevano già pasticciato con Space Jam Legends, per cui quel "Legacy" che avevano tolto gli avanzava e l'hanno piazzato qui. 
Quindi ero curioso, si, ma di vedere con i miei occhi come fosse stato nuovamente massacrato il mito, e, oltre a guardare l'evento mediatico dell'anno (secondo solo all'autobattesimo di ACHILLE LAURO) con Fabio Fazio che intervista Papa Francesco in collegamento video (facendo rosicare Bruno Vespa che Giovanni Paolo II l'aveva avuto solo per telefono), ho dato un'occhiata anche a questo film. 
Ma, come spesso succede quando parto con le aspettative basse, con mia sorpresa mi son trovato davanti un film che non solo si ricollega direttamente e abilmente al primo ed ineguagliabile capitolo, ma aggiunge anche il tocco teen per i fans di Stranger Things con i ragazzini alle prese con il soprannaturale capitanati da Finn Wolfhard che proprio da quella serie arriva. 
Tutti gli eventi poi girano in modo da attivare una specie di furbo dejavu nella testa di chi sta guardando il film e conosce alla perfezione quello del 1984, dal Guardia Di Porta al Mastro Di Chiavi, dai Cani Infernali a Gozer
(che qui ha le forme di Olivia Wilde), al punto che alcune battute si ripetono pari pari e ti trovi ad anticiparle come se fossi nel Rocky Horror Picture Show. Ecco, forse lo spettatore che QUEL primo film non l'ha visto (probabilmente un marziano) potrebbe non cogliere tutto quello che c'è a livello di citazioni e riferimenti, ma dato che si parla di una saga, si suppone che ci sia già un background come per chi ha visto gli ultimi episodi (tremendi) di Star Wars o di qualunque altra saga famosa portata sullo schermo. 
Quindi a conti fatti non mi sento per niente di bocciarlo e, anzi, mi è piaciuto un sacco rivedere in azione la Ecto-1 e tutte le diavolerie degli acchiappafantasmi che, in fin dei conti, devono essere anche abbastanza facili da maneggiare, dato che i ragazzini diventano esperti Ghostbusters nel giro di pochi minuti 😜. 
Eh, beh, certo questa faccenda potrebbe essere denominata come buco di sceneggiatura, oppure, più probabilmente potrebbe essere l'esigenza di mantenere un minutaggio di due ore sennò arrivi facilmente alle due ore e mezza e poi sbuffi che il film è troppo lungo... 
E della sorpresa sul finale non credo sia necessario dire nulla, tanto ormai si sa che il film è dedicato ad Harold.

4 commenti:

  1. Ehehe semplicemente i ragazzini di oggi imparano in fretta XD
    Comunque sì, degna continuazione della saga, che riesce a fare da ponte tra passato e presente, ricollegandosi al primo film... Aspettiamo il seguito (perché sicuramente ora non molleranno il franchise tanto facilmente...)^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è voluto solo qualche decennio per avere un nuovo Ghostbusters decente 😜

      Elimina
    2. Eh, stanno capendo adesso che i cult del passato vanno fatti vivere adeguatamente...

      Moz-

      Elimina
    3. Dopo tanti remake brutti... E non mi riferisco solo agli Acchiappafantasmi...

      Elimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

NELSON MANDELA E INCEPTION

 Esattamente 60 anni fa, cioè il 12 giugno del 1964, Nelson Mandela, attivista anti apartheid e premio nobel per la pace, nonché presidente ...