venerdì 9 giugno 2023

LA RAGAZZA DI IPANEMA SE NE VA E NON DA SOLA

 Una delle canzoni più famose del mondo ha perduto nei giorni scorsi la sua interprete originale.


Sto parlando della canzone Garota De Ipanema la cui parte femminile era cantata in inglese da ASTRUD GILBERTO, che, a dispetto del nome, non è il nipote di Pippo, ma la moglie di Joao Gilberto, il quale interpretava invece la parte in portoghese. 
La canzone diverrà uno standard del jazz (per la precisione è una bossanova) e difatti nel video con Astrud c'è il sassofonista Stan Getz, e verrà interpretata da migliaia di altri artisti fra cui una delle versioni più celebri è senza dubbio quella di Frank Sinatra. 
Astrud è finita quasi per caso nella registrazione perché, seppure non fosse una cantante professionista, quel giorno era l'unica in sala a conoscere bene l'inglese, così le venne affidata quella parte che poi rimarrà l'unica parte cantata nella versione che verrà distribuita all'estero. 
Vedi a trovarsi nel posto giusto al momento giusto?
Canzone tra l'altro che ha un passaggio veramente ostico sul bridge per un salto da una nota all'altra che non viene naturale (ci ho provato di persona con pessimi risultati), ma che invece è caratteristico nella musica brasiliana. 
Astrud aveva 83 anni.

Rimanendo nella musica, è scomparso George Winston, 73 anni, pianista le cui COMPOSIZIONI sono state etichettate come New Age nonostante lui si sia sempre dichiarato distante da quel genere musicale vagamente esoterico.

Sicuramente più noto nel nostro paese invece era Toto Torquati, anche lui pianista nonché arrangiatore per un sacco di artisti come Baglioni (con lui nella foto sotto), De Gregori, Patty Pravo, Lucio Dalla, poiché Toto era session man alla RCA e lo si sente suonare in parecchi loro dischi degli anni 70.

Non vedente dalla nascita, ha pubblicato a suo nome anche un paio di album ed un 45 giri dal titolo TENERO AL CIOCCOLATO che possiedo (non ricordo come) in una edizione per Juke Box con Springrain di Bebu Silvetti sull'altro lato (custodita gelosamente nel mio caveau), e ci ha lasciati ad 81 anni.

Sempre nei giorni scorsi è mancato a 92 anni l'attore Barry Newman, noto anche in Italia grazie ad una serie tv trasmessa all'epoca della tv in bianco e nero, cioè Petrocelli, un avvocato fatto un po' a modo suo che tutte le volte si trovava costretto a correggere chi pronunciava il suo nome in maniera errata.

Tale personaggio era (anche se all'epoca tale termine non si usava ancora) uno spinoff dal film Al Di Là Di Ogni Ragionevole Dubbio del 1970 dove era sempre Newman ad interpretarlo. 
Non è un film invece, ma ne sono stati tratti un paio di cui uno per la tv con William Hurt, la vita di Robert Hanssen, ex spia doppiogiochista dell'FBI che per arrotondare passava informazioni al KGB in collaborazione con un altro suo collega.

Vicenda durata 20 anni che pare quasi quella ben più breve narrata nel film IL GIOCO DEL FALCO, anche quella una storia vera, dove invece le talpe erano due ragazzi interpretati da Timothy Hutton e Sean Penn, con la differenza che i due giovani invece non appartenevano ad un corpo di polizia federale e quello che passavano ai russi era "solo" materiale che riguardava la costruzione di satelliti spia che loro spacciavano per informazioni estremamente importanti (in effetti ai sovietici interessavano), mentre le soffiate di Hanssen facevano anche nomi e cognomi su agenti sotto copertura che a causa di ciò vennero pure giustiziati con la pena di morte. 
Anche Hanssen è mancato a 79 anni ed era in carcere dove stava scontando la pena. 
Addio Astrud, George, Toto, Barry e pure a quel Robert, anche se, come si suol dire, "non è figlio di Maria" poiché faceva la spia😉. 

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

NELSON MANDELA E INCEPTION

 Esattamente 60 anni fa, cioè il 12 giugno del 1964, Nelson Mandela, attivista anti apartheid e premio nobel per la pace, nonché presidente ...