lunedì 11 dicembre 2023

KISS: IL TOUR D'ADDIO FINISCE, MA...

 A quanto pare è arrivato davvero l'ultimo concerto dei Kiss, tenuto il 2 dicembre al Madison Square Garden di New York, con alcune critiche sulle parti vocali preregistrate (Paul Stanley non è più quello di quando aveva 20 anni) e con sorpresa finale dell'annuncio che la band continuerà ad esistere nel tempo sotto forma di AVATAR DIGITALI grazie alla ILM di George Lucas, OPERAZIONE già testata con successo per gli Abba, che hanno portato in scena uno spettacolo sintetico al 50%, ma di grande impatto visivo.


E dato che è proprio l'impatto visivo quello che conta nella band di Simmons e Stanley, con i loro costumi, gli effetti speciali, gli allestimenti faraonici, senza nulla togliere alla parte suonata che però non si avvale certo di virtuosismi musicali, è venuta fuori questa idea balzana, ma che potrebbe anche funzionare in uno showbusiness dominato dalle super tutine (flop di The Marvels a parte, ma credo sia ormai chiaro anche a Kevin Feige che i super che vogliamo siano quelli di THE BOYS), mondo non così lontano dai Kiss poiché pure loro sono stati negli albi della Marvel anni fa, certo anche con un PESSIMO FILM sulla schiena dove mettono in mostra super poteri, ma all'epoca erano ragazzi e ci ragionavano poco sulle cose in favore di un entusiasmo del momento un po' fuori controllo. 
Ci saranno quindi sempre i personaggi di The Cat e The Spaceman, ma ormai affidati ad Eric Singer e Tommy Thayer, dato che Peter Criss e Ace Freheley hanno da anni preso le distanze dalla band. 
L'evento finale era già stato promosso a novembre da un LIGHT SHOW sull'Empire State Building, ma ancora non si sapeva nulla della band in versione digitale.

Certo è che in fondo, nell'immaginario, questo nuovo passo è un'ulteriore consacrazione nel mondo fantasy per questi quattro personaggi e, come nel caso dei super-personaggi Marvel, e non solo, in cui le incarnazioni attoriali sono state molteplici, magari in futuro ci saranno anche due nuovi Demon e Starchild. 

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DOCTOR WHO: SEMPRE AVANTI NEL FUTURO E INDIETRO NEL PASSATO

 La nuova rigenerazione di Doctor Who (perché se siete dei whovians non si parla di semplice serie, ma appunto rigenerazione) mi ha conferma...