venerdì 13 maggio 2022

ANATOMIA DI UNO SCANDALO: COLPISCI BASSO SENZA VERGOGNA

 Uno stimato ministro parlamentare inglese si trova coinvolto in uno scandalo sessuale: non una situazione imbarazzante con una scrofa come in Black Mirror, ma un rapporto sessuale sul posto di lavoro con una donna, a quanto pare non consenziente, cosa che in epoca del Metoo è di estrema attualità.

Ottimo il cast con Sienna Miller (la Baronessa di G. I. Joe) nella parte della moglie del ministro e Michelle Dockery da DOWNTON ABBEY come avvocato della difesa, e belle anche certe trovate di regia che mixano l'apertura di una porta con quella di un frigorifero o lo sbattimento di un cassetto con un pugno sul tavolo del congresso, o ancora più notevole la scena della notifica della denuncia per stupro. 
L'atmosfera pesante si sente tutta e ti fa sentire perfettamente le emozioni dei protagonisti. 
Pare un buon prodotto di Netflix perlomeno per come parte bene, ma ho avuto l'impressione che perda un po' i giri per strada nella sceneggiatura. 
Colpa sicuramente dei miei gusti che sono diversi dato che cerco più relax, fantasia o, in alternativa, horror esagerato, ma tutto sommato un qualcosa di leggero. 
Qui invece siamo davanti ad una cosa che ti stringe lo stomaco e, davvero, mi ha disturbato molto, come credo che fosse l'intenzione finale della serie. 
Anzi, Black Mirror e la scrofa mi hanno dato decisamente meno fastidio. 
Così perlomeno sapete a cosa andate incontro. 

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DEL SENNO DI POI... SONO PIENI GLI ABISSI

 Risale ad un anno esatto fa quella tragedia sottomarina del Titan dove cinque persone hanno perso la vita sperando di andare ad esplorare i...