venerdì 27 maggio 2022

LUTTO NEI DEPECHE MODE E NEGLI YES

 Doccia fredda per tutti gli amanti del synth pop e del progressive (come me) con subito una brutta notizia arrivata ieri sera e che riguarda i DEPECHE MODE.

Andy Fletcher, quello con gli occhiali, Fletch per gli amici (per cui anche per me), tastierista (ma all'inizio bassista) e fondatore della band insieme a Vince Clarke, infatti è morto a 60 anni quando, soltanto una settimana fa, già abbiamo salutato a malincuore un'altro colosso delle tastiere che è stato VANGELIS
Ad Andy e Vince, che poi mollerà per formare gli Yazoo e in seguito gli Erasure, nella band si uniranno presto Martin Gore e Dave Gahan per cavalcare gli anni 80 come uno dei gruppi più caratteristici del loro genere quando si parla di quel decennio, per arrivare fino al 2022 ancora in tour. 
L'altra brutta notizia è che a 72 anni è mancato anche Alan White,
batterista degli Yes da mezzo secolo, entrato nel gruppo nel 1973 dopo Bill Bruford, e con i quali stava per tornare in tour a portare ancora una volta in giro i successi della band che negli anni 80, con una formazione un po' diversa, ma Alan c'era anche lì, ha avuto pure un periodo quasi dance con OWNER OF A LONELY HEART,
grazie alla produzione di Trevor Horn. 
Io gli Yes, e di conseguenza Alan, preferisco ricordarli però con un disco che presenta la formazione storica al completo (Wakeman compreso) che è un vero capolavoro anche a livello di registrazione, che riascolto spesso se devo viaggiare in auto a lungo da solo e a cui ho dedicato un intero post; elleppì che era GOING FOR THE ONE
We'll miss you, Andy & Alan. 

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

MADONNA, BOWIE E I KISS... ARIA DI COMPLOTTO

 Correva l'anno 1974 ed era il 22 giugno, per una strana coincidenza era un sabato proprio come oggi, quando una  allora già peperina qu...