mercoledì 18 gennaio 2023

CALEIDOSCOPIO: UN'ALTRA TROVATA PER FARTI CREDERE CHE SEI TU A DECIDERE

 Ricordate Black Mirror BANDERSNATCH, dove ad un certo punto si poteva scegliere come andare avanti nella storia?


Ecco, ora sempre su Netflix c'è Caleidoscopio, una serie dove l'ordine degli episodi, contrassegnati ognuno da un colore, potrebbe essere visto in maniera casuale, con la sola eccezione di Nero che, giustamente, è una brevissima presentazione e di Bianco che invece è la risoluzione della rapina per cui viene consigliato come episodio finale (ma su Bianco non sono d'accordo).

Questo perché il tema è quello di una rapina in grande stile come ne La Casa Di Carta, ma qui ci troviamo davanti ad una cosa più concettuale e decisamente meno tamarra della produzione spagnola. 
Protagonista mattatore è Giancarlo Esposito ovvero il Gustavo Fring di Breaking Bad e Better Call Saul, con Paz Vega, Rufus Sewell e gli altri della banda.


Le intenzioni dei produttori, tra cui Ridley Scott, sarebbero quelle di poter far seguire la storia partendo da un episodio a caso poiché alcuni sono dei flashback che ci portano indietro di 7 o 24 anni, e qui entra in azione un de-aging abbastanza efficace, oppure di pochi giorni, ma è evidente che se si sceglie uno degli episodi successivi alla rapina si può rimanere straniati come se entrassi al cinema a spettacolo già iniziato. 
Se invece si pensa a Irreversible di Gaspar Noè, dove la narrazione procede al contrario, o Memento di Nolan, allora forse può funzionare anche così. 
In rete ci sono già diverse soluzioni per come mettere in ordine gli episodi a seconda se si voglia un racconto cronologico


oppure un effetto alla Tarantino di Pulp Fiction e Le Iene.

Ma può essere vista anche in altre cinquemila diverse combinazioni. 
Io, per esempio, ho messo in coda Bianco, Rosso e Rosa, perché il finale l'ho preferito con un ordine cronologico, mentre se non ricordo male ero partito dal Giallo, e il Viola invece l'ho visto a metà come un flashback perché è così infatti. 
C'è solo da provare, se uno ne ha voglia di provare davvero a mischiare le carte. 
Sennò posto qui altre due diverse sequenze consigliate:


Ed anche in queste due l'episodio Rosa va a concludere la serie perché c'è l'ultima scena che rimane lì come il classico cliffhanger. 
Buona scelta. 

2 commenti:

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

NELSON MANDELA E INCEPTION

 Esattamente 60 anni fa, cioè il 12 giugno del 1964, Nelson Mandela, attivista anti apartheid e premio nobel per la pace, nonché presidente ...