giovedì 26 gennaio 2023

NOMINATIONS PER GLI OSCAR: TANTA ROBA... ANCORA DA VEDERE

 Mentre Medvedev annuncia che sta per partire la terza guerra mondiale, e i vari Paesi stanno rimuginando se sia giusto o no continuare a mandare forniture di armi (ma Vasco, quello vero, nel 1979 già ironizzava parlando di Russi e che se non c'erano le armi con cosa la facevamo la guerra? Coi bastoni?), noi pensiamo a cose decisamente più importanti, e quest'anno in vista dei prossimi Oscar che si terranno il 12 marzo, posso dire di aver fatto i compiti un pochino meglio degli anni precedenti, poiché delle dieci nominations come miglior film ne ho già visti esattamente la metà e in cuor mio spero che fra quei cinque ci sia anche il vincitore perché son tutti film molto diversi tra loro che mi hanno lasciato qualcosa di buono.


Ma non voglio gufare e posto semplicemente la lista delle nominations che è stata resa nota di recente in ordine alfabetico e con i link ai film che ho già avuto modo di vedere e ai quali ho dedicato un post:
-Gli Spiriti Dell’Isola
-Niente Di Nuovo Sul Fronte Occidentale
-Tár
-Triangle Of Sadness
-Women Talking
Da qui a marzo, magari riesco anche a recuperare i titoli che mi mancano, ma intanto come extra ne ho visti anche un paio che appaiono nelle categorie minori come quella di animazione e sto parlando di RED che di sicuro non vincerà perché c'è Guillermone in lizza,

oppure la sceneggiatura non originale dove è nominato GLASS ONION - KNIVES OUT, anche questo con poche speranze di portare a casa una statuetta perché è bello, si, ma la pellicola tratta dal romanzo di Remarque (uno di quei classici che ci facevano leggere a scuola) anche se non l'ho ancora vista la credo molto più probabile per l'Oscar proprio per il background che ha. 
Quindi si che mi sento già a buon punto, ma se finisco di leggere sto libro

magari riesco a clonarmi e ce la faccio anche a vederli tutti😜. 
Attenzione però: non nei primi giorni di febbraio che mi impegneranno fino allo stremo perché Sanremo è Sanremo (e ho fatto pure la rima) e quindi anche Medvedev si dia una calmata. 
Ah... come era prevedibile, quest'anno nessuna traccia di WILL SMITH E CHRIS ROCK, poiché il presentatore sarà Jimmy Kimmel. 

10 commenti:

  1. Ho visto solo The Fabelmans, per cui arrivo impreparata. In sala dal 2 febbraio tornerà Everything everywhere.....che spero arrivi anche da me. Ma la mia attesa è per Gli spiriti dell'isola e soprattutto per The quiet girl che potrebbe riservare qualche sorpresa. Comunque vada sarà uno spettacolo, per quanto riguarda i premi, almeno quest'anno ci sono in lizza dei film interessanti, non ci dovrebbero essere premi buttati a casaccio 😉
    Su Sanremo, nel caso mi farai la telecronaca 👋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli Spiriti Dell'isola potrebbe essere il prossimo che vedrò prima di marzo.
      Sanremo è una delle mie malattie dalla quale non riesco a guarire e Amadeus, rinnovandolo, ha peggiorato la mia situazione😁

      Elimina
  2. Io vorrei vedere Everything everywhere e poi pure The Whale, anche se piango già solo a vedere il trailer :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del primo ti posso dire che è davvero sorprendente e ne vale la pena

      Elimina
  3. Giusto, The whale!!! 👍per Brendan Fraser ma anche per quel pazzo di Aronofsky 😉

    RispondiElimina
  4. Quando ho letto le nominations, mi sono detto: boh, poca roba... Non che non siano bei film, ma al di là di due nomi grossi manca quasi la spettacolarità della cinematografia.
    Tifo Top Gun e Pinocchio, mi sta bene Spielberg, temo Avatar.
    Comunque alcuni devo recuperarli assolutamente.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avatar sarà premiato per gli effetti speciali, ma non come miglior film, ne sono quasi certo

      Elimina
  5. Il mio cuore va interamente a Everything, Everywhere, All at Once, che probabilmente non vincerà una ceppa. Nel frattempo, scattano i recuperi: mi mancano "solo" venti film da vedere ç___ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcosa secondo me lo vince ma suppongo nelle categorie secondarie purtroppo

      Elimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

CINEMA, DISCOTECA E GIORNALISMO IN LUTTO

 Anche oggi purtroppo ci sono degli addii in campi e situazioni molto diverse, partendo, per esempio con Dabney Coleman, 92 anni e attore st...