martedì 28 febbraio 2023

QUANDO FEBBRAIO HA AVUTO IL 29 E IL 30, MA ANCHE IL 31

 Esattamente 10 anni fa si verificava un evento secondo alcuni mai accaduto prima, cioè che il Papa in carica nella figura di Benedetto XVI, lasciasse il posto a qualcun altro per motivi di salute, e quel "qualcun altro" sarebbe poi stato l'attuale Papa Francesco, decisione ufficialmente annunciata l'11 febbraio e poi attuata il 28.


In realtà, vista l'età avanzata che hanno in genere i Papi se non sono parte di una serie tv di Sorrentino, se si va a leggere un po' di storia si scopre che tale rinuncia era già avvenuta in passato in altre sei (forse sette) occasioni, quindi era anche inutile volerci vedere un malaugurio da parte di quelli che ci vogliono sempre trovare per forza dei segnali. 
Ma, sempre rimanendo in tema di eventi unici, TEMPO FA avevo anche parlato di quei giorni scomparsi dal calendario nel lontano 1582, evento realmente accaduto tramite una "bolla papale" anche se a nominarlo così pare tratto da un film di fantascienza. 
Bene, oggi siamo nello stesso mood fra calendari e uomini di potere, in quanto, da quando lo conosciamo noi, Febbraio è di 28 giorni con l'eccezione degli anni bisestili in cui diventa di 29, ma sappiate che questo mese ormai alla conclusione, è stato anche di 30 giorni e, in un caso particolare, pure di 31.

Si racconta infatti che l’imperatore Augusto avrebbe sottratto un giorno a febbraio (che ne contava 29) per spostarlo ad agosto (mese che portava il suo nome, ma che di giorni allora ne aveva solo 30), questo per eguagliare i 31 giorni del mese di luglio (così chiamato in onore del suo predecessore Giulio Cesare) perché l'invidia è una brutta bestia. 
Adesso che agosto sia stato dedicato in onore dell’imperatore dovrebbe essere confermato storicamente, mentre la sottrazione dell’ultimo giorno di febbraio non sarebbe altro che una fake news. 
Tuttavia secondo alcuni sembra che davvero in quel tempo febbraio contasse 29 giorni, mentre gli anni bisestili tra il 45 a.C. (anno di entrata in vigore del Calendario Giuliano) e l’8 d.C (anno di cambio del nome del mese "per Sextilis" in "agosto") avrebbero contato addirittura un 30 febbraio nel loro calendario. 
Tuttavia mancano conferme storiche tangibili. 
L'unica conferma di un febbraio di 30 giorni arriva dal calendario svedese del 1712, dove quel trentesimo giorno venne aggiunto per compensare degli errori di calcolo avvenuti in precedenza.

Caso simile nell'Unione Sovietica di Stalin quando nel 1930 e nel 1931 ci fu un 30 febbraio perché si era deciso che i mesi dovessero essere tutti di 30 giorni senza differenze, ma già nel 1932 ripresero le loro vecchie lunghezze perché la trovata non funzionava. 
"Il 31 Febbraio" invece appare in un episodio della serie L'Ora Di Hitchcock intitolato proprio così e su una misteriosa tomba in Ohio che reca tale data, non si sa se per burla o per svista del marmista,


ma, secondo alcuni, la spiegazione sarebbe che tale data immaginaria venisse ai tempi usata nei casi in cui la data di nascita o di morte non fosse stata del tutto certa. 
E anche oggi, anche se non ho due cuori e non provengo da Gallifrey, vi ho fatto fare un bel viaggio nel tempo in meno di 12 parsec, ma senza bisogno di diavolerie particolari e mettendoci in mezzo pure una storica serie della tv in bianco e nero. 

Nessun commento:

Posta un commento

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

STAI CON ME OGGI? GLIELO DÒ IO L'OSCAR A BILLY CRYSTAL

 Billy Crystal nella sua lunga carriera non ha mai preso un Oscar, ma solo un EMA per  TERAPIA E PALLOTTOLE diviso con Robert DeNiro come c...